Utente 305XXX
Buonasera,
scrivo in merito ad un mio problema che ho notato accentuarsi da cinque anni a questa parte. Ogni volta che sono sottoposto ad uno stress mentale quale: uscire per prendere l'autobus, sostenere un esame, andare a lavoro, addirittura pranzare o fare colazione sapendo che l'ora successiva mi aspetta un impegno, tutto ciò mi crea una forte sensazione di malessere che percepisco notando un aumento della frequenza cardiaca >100; forte nausea che spesso porta a conati e vomito. Durante questi momenti mi chiudo in me stesso, non parlo più e combatto per mandare via la nausea e il rischio del vomito che è ciò che più mi crea malessere e paura in questi momenti. Tutto si risolve nel momento in cui vado incontro al mio impegno che mi crea questo disagio, ad esempio dopo cinque minuti che inizio a lavorare mi sento bene e tutto svanisce, stessa cosa per esempio se devo prendere un treno, un autobus, sostenere un esame, tutto si risolve qualche minuto dopo essere andato incontro a ciò. Nei primi tempi, quando tutto ciò era controllabile e sostenibile, ho notato provare sollievo nel bere sorsi d'acqua. Ciò mandava per qualche secondo via la nausea e mi impedisce di vomitare. Questo ha comportato che, alla data odierna qualsiasi cosa io faccia fuori casa e che mi comporta un certo stress mentale, io porti sempre una bottiglia d'acqua con me e se per caso mi dovessi accorgere di averla dimenticata ritorna subito tutto il disagio e il malessere.
Mi sono stancato di tutto questo, vorrei vivere una vita normale come le persone che vedo tutti i giorni e vorrei solo tornare ad essere quello di 5 anni fa e di non dover lottare per vivere una vita senza nausea, rischio di vomito, esigenza di dovermi portare dell'acqua ovunque io vada. Sicuramente a portarmi a questo ci sono state certe situazioni familiari che hanno influito parecchio. Come mi posso aiutare? cosa dovrei fare?

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Può considerare di effettuare una visita psichiatrica in modo che venga valutata l'opportunità di una terapia specifica per questi disturbi.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://wa.me/3908251881139