Trazodone (trittico) in sostituzione del surmontil

Buona sera gentili dottori, da quasi un anno ero in cura con surmontil 60 mg la notte + rivotril 10 gg la notte a causa di una "depressione ansiosa" che mi ha portato ad isolarmi. Dopo qualche mese, vedo qualche beneficio e riprendo la mia normale attività sociale che avevo lasciato per parecchio.
Purtroppo per me, sabato, quando sono andato in farmacia a ritirare il surmontil, mi è stato detto che non sarà piu commercializzato.
Recatomi dal mio psichiatra, che mi segue da due anni ormai, mi ha prescritto il trazodone a rilascio prolungato, 50 mg da assumere la notte nel mentre che scalo la trimipramina 2 gg a notte, per poi valutare se sarà il caso di aumentarlo oppure no. Il problema principale, per me, è che da quando faccio uso di "psicofarmaci" la mia libido è andata quasi ad azzerarsi, e l'erezione fortemente compromessa.
Col surmontil e rivotril bene o male riuscivo ad avere un orgasmo abbastanza soddisfacente durante la masturbazione, ma adesso, dopo solo 3 assunzioni di trittico ho difficoltà a raggiungere l orgasmo, il quale è di qualità inferiore, ed eiaculo poco. Dato che i miei problemi principali sono l insonnia, l ansia, ed eventuali attacchi di panico (dico eventuali perché ne ho avuto solo 2 in vita mia, ma adesso ho la paura che quando esco mi possano venire) mi chiedevo se 50 mg di trittico sono sufficienti in monoterapia per i sintomi che riporto, e se, magari il mio orgasmo e l erezione sono compromessi anche per il fatto che in fase di scalaggio sto comunque assumendo 3 "psicofarmaci", magari non so, possono agire negativamente tra loro. P.s. Lo psichiatra mi ha detto che il trazodone dovrebbe aiutarmi con l erezione e con la libido, magari potreste dirmi anche la vostra in base alla vostra esperienza clinica.
Grazie mille a tutti voi gentili Dottori
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.7k 991 63
Sta facendo una variazione che andrà rivista nel tempo per capire quale sarà il dosaggio efficace ed adatto a lei.

Deve attendere i tempi di terapia.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta Dottor Ruggiero, ma mi aspettavo una risposta un po più esaustiva; attendo altre vostre gentili risposte, in particolare al caro Dottor Pacini che è sempre stato molto gentile e disponibile. Un caro saluto