Anginofobia, sto cadendo nella malnutrizione

buongiorno,
sono qui perché in questi giorni sto vivendo una grande situazione di ansia.

tutto è cominciato anni fa, avevo circa 10 anni quando ho cominciato a soffrire di anginofobia, poi sono migliorata ma ho avuto una forte ricaduta ai 13 anni ed è durata fino ai 15.

Poi sono stata meglio ma avevo sempre un pensiero di poter soffocare però ci facevo sempre meno caso, finché non ho adottato un cane e mi sono dovuta adattare alla sua presenza e ciò mi ha destabilizzato molto, quindi ho avuto un’altra ricaduta.

Il giorno della partita dell’italia contro inghilterra ho alzato tanto la voce e quindi mi si è provocata una forte irritazione alla gola per cui sentivo di avere qualcosa fermo ma in realtà non era nulla, in più si aggiungeva anche la mia ansia.

è durata per qualche giorno e questo mi ha fatto tornare in una ricaduta ancora più grave, finché non è arrivato il momento di partire per le vacanze (cosa che odio perché ogni volta i miei genitori mi portano al ristorante, e io odio mangiare in pubblico).

adesso sono qui, non mangio quasi nulla perché ogni volta ho la sensazione che qualcosa mi si blocchi in gola però dopo vari minuti scompare.

l’altro ieri ho mangiato del pollo ma questa sensazione non l’avevo per i primi pezzi, è venuta dopo (forse perché ero molto tranquilla in quel momento).

prendo tre integratori al giorno e la paura matta di poter soffocare.

vorrei effettuare una laringoscopia per costatare di non avere nulla in gola dato che ho anche una grande produzione di muchi in gola specialmente quando mangio, sono dati dall’ansia?

dovrei fare questa laringoscopia o non è necessario?

(premetto di pesare 38 kg, sono alta 158cm e soffro di attacchi di panico e depressione, mesi fa sono caduta nell’anoressia).

a settembre dovrei cominciare la terapia con lo psicologo e la nutrizionista.

secondo voi è anginofobia o un problema alla gola?

grazie mille in anticipo, cordiali saluti.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34,7k 839 50
[#2]
dopo
Utente
Utente
ho 17 anni, ma scrivo sotto autorizzazione di mia madre (ps. grazie mille per la risposta veloce, davvero)
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34,7k 839 50
Non può scrivere neanche con l’autorizzazione di sua madre poiché il servizio è riservato ad utenza maggiorenne.

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#4]
dopo
Utente
Utente
capisco, avevo visto vari messaggi scritti sotto l’autorizzazione dei genitori a cui è stata data una risposta, non pensavo fosse severamente vietato poterlo farlo, in preda alla disperazione per questo problema non ho riflettuto su questa cosa.
mi scusi tanto.
quindi non è possibile ottenere un consulto ormai?
[#5]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34,7k 839 50
Deve parlarne con i suoi genitori. Se ha visto richieste di minorenni l’errore è di chi ha erogato il consulto poiché è chiaro nelle condizioni di servizio che non si può usufruire del servizio se minorenni.

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test