Stato d'ansia

Buongiorno,
non è facile sintetizzare in poche parole ma cercherò di essere chiara.

Ultimamente vivo stati di forte ansia ed angoscia causati da motivi di salute per un famigliare che si protrae da anni, a ciò si aggiungono i vari problemi che piccoli o grandi mi causano sempre forte agitazione ed a ciò ultimamente si sono aggiunti problemi piuttosto importanti legati ad una casa comperata da poco.

Non nego che anche ora mentre scrivo sento una stretta alla gola, spesso pensando ai problemi mi scappa qualche lacrima.

Mi capita a volte di avere delle paralisi del sonno, queste avvengono quando mi alzo per salutare il famigliare che si reca all'ospedale per la dialisi, (alle 6 mi alzo per poi tornare a letto dopo mezzora e mi succede poco prima della sveglia delle 7.50).

Ciò che mi preoccupa è il continuo stato di angoscia ed i pensieri che mi prendono subito appena sveglia.

Ho provato a prendere pastiglie da banco alla valeriana ma ho riscontrato beneficio momentaneo e mancanza di reattività per cui ne ho prese poche.

Sono piuttosto preoccupata.

Cosa posso fare?
Grazie e saluti.
[#1]
Dr.ssa Giuseppina Di Carlo Psicoterapeuta, Psicologo 33 1
Gentile utente,
grazie per la sua condivisione. Prendersi cura di un malato cronico non è mai un compito semplice. Oltre alla preoccupazione per il suo stato di salute che porta ad un coinvolgimento costante, la persona si trova ad affrontare quotidianamente anche la propria preoccupazione.
Per la cura dell'ansia, possono aiutare i farmaci, in questo può rivolgersi al suo medico di base, ma è importante anche trovare uno spazio per poter manifestare questa preoccupazione, accoglierla e trovare il modo di lasciarla andare. In molti ospedali, esistono delle realtà che sostengono i familiari in questo difficile compito da un punto di vista psicologico.
Spero di averle offerto uno spunto utile,
cordiali saluti

Dr.ssa Giuseppina Di Carlo
giuseppina.dicarlo@gmail.com
giuseppinadicarlo.com

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test