Infarto o attacco di panico?

Buonasera, sono una donna di 39 anni.

È ormai da anni che ho sempre paura di avere un infarto da un momento all'altro, vivo ogni giorno col pensiero che mi possa venire qualcosa al cuore e morire.
Quasi ogni giorno ho dolori allo stomaco e al petto e al lato sinistro, sono stata non so quante volte al pronto soccorso e ogni volta le visite come esami del sangue e ECG erano perfette nonostante io stavo male.
Da poco ho fatto ecografia al cuore e di nuovo ECG e il cardiologo mi ha detto di stare tranquilla che infatti non me ne vengono, anche ECG sotto sforzo perfetto neanche una aritmia.
Tutti sono dello stesso parere che è ansia insieme ad attacchi di panico.
Devo dire che tutto è iniziato quando un mio zio è morto all'improvviso (uno zio acquisito) e poi ogni volta che sento che qualcuno soprattutto giovane muore di un problema al cuore il mio sintomo peggiora!
Io tra l'altro soffro anche di reflusso e gastrite e dicono che dipende anche dallo stomaco, ma quello che non capisco è perché nonostante le visite, le rassicurazioni che ogni volta mi danno chi mi visita, chi mi sta vicino ogni volta che ho dolore penso solo che potrei morire e non che potrebbe essere ansia o lo stomaco?

Vorrei vivere serena senza più questo pensiero costante nella mia mente, anche perché avendo questa paura non faccio niente, anche fare sport mi fa paura!! !
Mi sembra di essere una pazza, e mi rendo conto che faccio stare male le persone vicine a me! Perché la mia testa, il mio cervello non si convince che non ho niente e invece si convince che sto morendo?

Vorrei tanto cambiare il mio modo di pensare ma non so come fare, nonostante le rassicurazioni che mi danno continuamente continuo a cercare rassicurazioni e consulti medici soprattutto da cardiologi, ma non posso campare così lo so, ma non so come cambiare!! !
Forse capire bene la differenza fra panico e infarto mi può aiutare?
Come posso migliorare questo problema che ho?

Grazie mille in anticipo per il vostro aiuto!! ! !
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103
Gentile utente,

ci dice che "..Vorrei tanto cambiare il mio modo di pensare ma non so come fare",...
Come se dicesse: Ho sempre la febbre, vorrei cambiare ma non so come fare ...

La risposta è una:
occorre curarsi.

La diagnosi Le è stata fatta numerose volte dai medici che L'hanno visitata: ansia e attacchi di panico. E dunque è il caso di rivolgersi al un clinico che si occupi della cura di tutto ciò, Psicologo/a che sia anche Psicoterapeuta.

E' un vero peccato vivere una vita da malata, quando il corpo risulta sostanzialmente sano, quando però la malattia è nella mente. E' lì che hanno origine vari disturbi di cui Lei soffre. Come ciò possa accadere potrà leggerlo qui:
https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1064-quando-il-corpo-va-in-ansia-i-sintomi-fisici-dei-disturbi-d-ansia.html .

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio