Salve sono un ragazzo di 28 anni e soffro di ansia,depressione e attacchi di panico

ormai sono 12 anni che sono in questa condizione da quando avevo 16 anni e ho perso mio padre per un tumore, mio padre si e ammalato quando io avevo 11 anni e poi quasi quando avevo 16 anni e morto, da li e cominciato il mio inferno di ansia, non riesco piu ad avere pensieri positivi sulla vita, non riesco nemmeno a crearne una, ho lasciato la scuola quando avevo 14 anni perche sono capitato in una classe dove essendo io una persona timida mi prendevano in giro, e per questo ho lasciato la scuola, e questo mi ha rovinato anche il futuro perche senza un diploma non so come trovero un lavoro, infatti sono disoccupato ho fatto solo qualche lavoretto, solo cose molto faticose e spesso umilianti e venendo pagato molto poco, ho vissuto qualche periodo dove mi sentivo bene ma sono piu i periodi brutti che quelli buoni sono arrivato ad un punto che penso di aver sprecato la mia giovinezza perche non ho fatto tutte quelle cose che hanno fatto i ragazzi della mia eta, ho zero amici praticamente gli ultimi amici li ho avuti quando avevo 15 anni e giocavo a calcio il periodo piu bello della mia vita, non ho mi avuto nemmeno una ragazza un po per timidezza e un po perche stando sempre chiuso in casa non cera la possibilita, vivo con mia madre e mio fratello gemello, da quando e morto mio padre ho pensato solo al loro bene, dalle piccole cose aiutandoli sempre, per esempio a cucinare fare servizi, fare la spesa facevo tutto io diciamo un tuttofare, perche volevo che loro stessero bene mi preoccupavo solo per loro, anche se mi sentivo un fallito perche non lavoravo perche essendo morto mio padre volevo aiutare econimicamente la famiglia, quelle poche volte che lavoravo davo sempre i soldi a casa, ora mi trovo quasi ai 30 anni e non ho concluso niente e credo di aver sprecato la mia gioventu, non lavoro, non ho la patente, zero amici, senza una ragazza mi sento solo un fallito ormai sto malissimo, sono come intappolato in me stesso nella mie paure penso constantemente alla morte mia e della famiglia, nella mia timidezza e nella mia ansia ho zero autostima di me stesso, nonostante io abbia imparato a fare qualcosa negli anni tipo cucinare ho fare qualche lavoretto ma nonostante questo mi sento sempre uno che non sa fare niente, sono anche molto deluso da mio fratello perche essendo gemelli sa che io sono deperesso e sono sempre stato solo ma non vuole fare nemmeno una passeggiata con me da quando ha conosciuto la sua ragaza ha stento parliamo, dimenticavo di dire che a casa sono stato una specie di equilibriatore perche mio fratello e mia madre litigavano spesso e io ero sempre quello che cercava di fare qualunque cose per non iniziare una dicussione, perche ormai siamo rimasti noi 3 odio vedere discussioni in famiglia avrei ancora altro da scrivere ma mi fermo qui soero mi possiate aiutare ormai sto valutando di andare da uno psicologo ma non so se riuscira ad aiutarmi, spero almeno di riuscir a risolvere questa ansia constante che mi fa vivere male
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34,7k 839 50
[#2]
dopo
Utente
Utente
Mai,sto pensando da molto tempo di andarci poi mi bloccò perché mi vergogno a 28 anni di avere ansia e depressione

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test