Dolore psicosomatico? aiuto

Buongiorno, vorrei gentilmente chiedere un consiglio ed un Vostro parere, ho avuto a dicembr-gennaio il covid insieme a mia mamma e mio papà, vivevo ancora con loro, è stato un mese molto difficile, mia mamma non è stata per nulla bene idem mio papà, quindi io che ero l'unica a stare bene mi prendevo cura di loro e della casa.
Questo passa e torniamo alla vita normale di sempre... dopo 2 mesi circa inizia a venirmi un dolore altezza stomaco verso sinistra, tanto che inizio a fare esami su esami, ecografie addome, esami del sangue, risonanza addome, tac torace, gastroscopia, colonscopia con biopsie in entrambi, esami tumorali, esami feci esami urine, il tutto negativo.
Questo dolore, pulsazione, bruciore sì è ampliato in tutto il costato sinistro, schiena e addome sempre sinistro... questo dolore lo ho tutto il giorno, alle volte intenso, alle volte pulsante e piango, piango perché ho paura che non abbiano trovato la vera causa organica piango perché non riesco ad uscirne, piango perché non mi sento capita... i medici dicono che secondo loro è un problema psicosomatico del periodo e di cose passate o presenti, ma ho comprato casa, ho un buon lavoro a contratto a tempo indeterminato, sono contenta come può essere possibile?
Adesso ho iniziato un percorso psicologico, voi cosa ne pensate?
Quando ho male Veramente penso che forse gli esami non siano stati visti bene, penso a?
che mi stiano sottovalutando... Proprio ieri un cliente, parlandogli del mio dolore che per due mesi mi ha fatto rimanere a casa in malattia, mi diceva che suo nipote di 33 anni aveva anche lui un dolore fisso con febbricciola da un po' e tramite la tac gli hanno trovato un tumore ai polmoni... Mi è aumentato tantissimo il dolore ed ha iniziato a mancarmi l'aria... dopo poco ho iniziato a convincermi che era impossibile che io l'avessi dato che anche la mia Tac fosse risultata negativa, mi rendo conto di essere ipocondriaca.
Ma sul serio non ne posso più, voglio tornare a stare bene... Mi sento completamente depressa in molti momenti, ho molti alti e bassi, dovrei continuare a fare esami?
Oppure potrebbe essere veramente la mia mente che mi sta dicendo qualcosa?

Mi rendo conto che dopo una bella doccia o durante la doccia il dolore non c'è, mentre ho rapporti con il mio fidanzato questo non c'è... Ho momenti che sto bene durante il giorno poi appena il mostro torna vado completamente ai suoi piedi... aiutatemi... Grazie
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 886 269
E i medici, visto che le hanno detto detto che è un problema psichiatrico (lasciamo stare il termine psicosomatico, presumo intendessero genericamente dire che il sintomo lamentato consiste in un una sua preoccupazione), le hanno poi dato una cura da seguire per questo ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta... Comunque no dottore nessuna cura, sto prendendo due pastiglie al giorno di colon Feed per presunto colon irritabile anche ma come è possibile che sia solo psicologico? Sento aria continuamente bloccata all'altezza dello stomaco, dolore e malessere anche al petto sinistro... Gli esami li ho fatti e anche tanti ma non è venuto fuori nulla cosa potrebbe essere??
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, sento questo costante fastidio all'addome sinistro, costanti fitte sotto al seno, sono molto preoccupata... Mi sento giù di morale...non so più cosa fare dottore sono in Costante stato di preoccupazione, ho paura che i medici non abbiano effettivamente capito io cosa abbia... Sento una forte frustrazione, il dolore mi sale al petto sinistro mi sento sempre tesa, ieri sera ero fuori a cena e sono stata malissimo dolore forte, forte pulsazione fastidio al petto sinistro e mancanza di aria... Sono uscita dalla pizzeria per prendere aria... Non ho il controllo su di me.. stanotte mi sono svegliata dal dolore profondo al petto e mancanza di respiro... Il mio ragazzo mi ha abbracciata e ho ripreso sonno... Mi sono svegliata ed il dolore è costante, fianco sinistro, schiena sinistra, addome alto sinistro e petto sinistro. La depressione o l'ansia posso davvero creare una cosa del genere? Mi sento sola nel mio dolore mi sento impotente.. cosa posso fare
[#4]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 886 269
Pare strano che non abbia una cura. Chieda al medico o meglio ad uno psichiatra per farsi diagnositicare e guidare ad una cura.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test