x

x

Attacchi di panico, ansia, utilizzo di xanax

Buonasera, ho 34 anni.
Soffro di ansia e attacchi di panico.
Da circa 2 settimane ho fatto uso di Oxandrolone, assumo Xanax 0. 5mg due volte Al giorno da diversi anni per disturbo d’ansia e melatonina 2mg per insonnia, sono seguito da uno psichiatria.
Faccio anche uso di tabacco, sigaretta elettronica e caffeina.
Sabato sera ho fatto una scemenza, una persona mi ha offerto della cocaina, di cui ho fatto una striscia con un dosagggio basso.
Ho avuto dopo 10 min un fortissimo attacco di panico durato 1/1. 5 ore (mai provato prima di questa intensità), sono andato al pronto soccorso, gli esami non hanno rilevato problemi cardiaci, ecg nella norma, pressione stabilizzata, troponina 13 ng/L.
Tra sabato e domenica non ho assunto Oxandrolone, l’ho usato per circa 2 settimane, la prima settimana a 5mg al giorno, la seconda a 10mg al giorno.
Oggi ho assunto 5mg di Oxandrolone e ho avuto subito un altro attacco (dopo pochi secondi, ho sciolto mezza pastiglia in un bicchiere di acqua), molto più lieve di quello di sabato nella durata ma con le stesse sensazioni (battito impazzito, vertigini, confusione mentale, terrore, vampate di calore, senso di costruzione al petto), ho provato a vomitare subito, sono riuscito a vomitare un po’ d’acqua, prima dell’assunzione ho bevuto circa 3 litri di acqua.
Ho chiamato ambulanza, mi hanno fatto ecg, glicemia, pressione e tutto nella norma.
Ho preso appuntamento con lo psichiatra per mercoledì, lo avevo fatto già prima del secondo attacco. Non ho mai avuto attacchi del genere, di questa forza, sono terrorizzato.
I paramedici hanno contattato il medico per chiedere di essere visto prima na non è stato possibile.
Durante questi attacchi ho preso Xanax, almeno 3mg/4mg durante questi attacchi.
Cosa mi sta succedendo?
Per quanto riguarda la cocaina non ne sono un consumatore, è stato un evento raro che mai più ripeterò, staccherò anche l’oxandrolone da subito.
Tabacco e caffè cercherò di limitarlo quanto più possibile.
Vi prego se qualcuno può aiutarmi, ho molta paura possa succedere ancora, durante gli attacchi il battito cardiaco è impazzito, ha avuto picchi di 170 bpm sabato, oggi sui 150/160 bpm.
Sono piuttosto allenato e non ho mai bpm molto elevati sopratutto stando in pratica fermo (a riposo solitamente sono sui 65/75/80 bpm)
chiedo un aiuto su come comportarmi adesso... Settimana prossima devo iniziare a lavorare... il mio peso adesso è sugli 80-85 kg
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38k 912 63
[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta, volevo chiedere se l’oxandrolone può creare o aumentare un ansia già persistente? Domani mattina andrò anche dal medico di base a fare esami del sangue e ulteriori analisi. Purtroppo non ho molta fiducia nel mio psichiatra perché sono mesi che gli ho comunicato che avevo questo aumento dell’ansia, che si verificava prima di andare a dormire, ma non ha voluto cambiare il dosaggio del farmaco. Chiaramente ho fatto delle scemenze ma questa condizione esistenza già prima di aver assunto l’oxandrolone e quella maledetta sera con quella piccola quantità di cocaina.. Da quello che ho letto le benzodiazepine perdono effetto dopo poco tempo, io ho lo stesso dosaggio da circa 3 anni e questi problemi sono già iniziati almeno 4 mesi fa, non gravi come negli ultimi giorni, chiaramente..
[#3]
dopo
Utente
Utente
Salve disturbo nuovamente per aggiornare della situazione . Sono stato dal mio psichiatra, secondo lui le causa di questi attacchi è l’alto livello di stress sopportato in questo periodo è nel precedente. In particolare il fatto di aver finito e dato gli ultimi esami all’università ingegneria informatica e il volume troppo intenso di allenamento in palestra con i pesi che è stato fatto a circa 2.5, 3 ore al giorno di allenamento 5 o 6 volte a settimana. Emerge anche il dubbio che questi attacchi siano causati da astinenza dalle benzodiazepine (assumo Xanax da molti anni, circa 3-4, in media 2 o 3 pastiglie da 0.5mg al giorno. Stiamo valutando di passare ad una terapia con Escitalopram e riduzione progressiva dello Xanax. Stamattina appena sveglio ho avuto un altro attacco molto forte, ho dormito 8 ore queste notte ed al risveglio ho avuto questo attacco. Da settimana prossima devo iniziare a lavorare e non so proprio come fare. Come si può ridurre il pericolo di questi attacchi se la causa dipende da astinenza da benzodiazepine?
[#4]
dopo
Utente
Utente
Ho dimenticato di dire che i 3 attacchi che ho avuto questa da sabato sono successi sempre al risveglio e quando probabilmente lo Xanax assunto alla sera aveva terminato la sua emivita.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Vi chiedo aiuto se qualche anima pia può darmi dei consigli in questa situazione su come cercare di evitare l’insorgere di questi attacchi che mi stanno rovinando la vita proprio adesso che dovevo iniziare finalmente a lavorare.. vi prego..

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto