Effetti da riduzione ssri - escitalopram

Buongiorno,
Prendo da novembre 2021 escitalopram, sono arrivata da circa questo febbraio a prendere 20 gocce al giorno.

Le prendo principalmente per ansia e attacchi di panico associate a depressione.


Il mio psichiatra, trovandomi meglio nell'ultima visita, ha deciso di farmi ridurre la dose da 20 a 15 gocce scalando di una alla settimana.


Con la prima goccia tutto ok, ma dalla seconda i sintomi di attacchi di panico notturni, ansia, angoscia e vertigini sono ritornate.

Ogni volta che scalo di una goccia dopo un giorno ho un attacco di panico notturno
Ieri sono arrivata a 17 gocce e ho da tutto il giorno nausea, vertigini (tipo essere in barca), mal di testa, ho avuto anche un attacco di panico questa notte (la mia visione si era fatta tutta a stelline e sono andata nel panico) e anche questa mattina ne ho avuto uno piccolo.


È normale che anche con uno scalaggio di questo genere possa avere tutti questi sintomi?
Premetto che la sintomatologia è molto peggiorata nel preciclo e durante (oggi è il mio 4' giorno).

Come posso fare per affrontare "serenamente" il tutto?


Ero così contenta di aver iniziato il processo di scalo gocce: (

Grazie anticipatamente.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.7k 991 63
È troppo presto per iniziare la riduzione poiché ha raggiunto il dosaggio terapeutico a febbraio.


È inutile correre con la riduzione perché si provocano solo ricadute

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore
Ho fatto una verifica ed è da ottobre 2022 che sono a 20 gocce .

Sono scesa a 18, questa è la terza settimana a questa dose e mi sento davvero strana. Testa vuota, inappetente, mal di testa e con continui vuoti di memoria, deficit di attenzione, un senso di ottundimento e di non essere lucidissima, voglia di non fare niente e umore molto depresso.

La mia domanda è: questi sintomi sono "normali" anche con una riduzione così bassa delle gocce?
Sinceramente sono un po' preoccupata e sfiduciata. Ho paura di aver subito dei danni permanenti in seguito all'uso di psicofarmaci e di non riuscire più a tornare alla normalità.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto