Utente
Ciao a tutti circa un anno fa ho avuto un attacco di panico molto forte, dopo di allora per un certo periodo ho avuto paura che questo fenomeno ritornasse.. oggi a piu di un anno di distanza in un periodo di forte stress, mi capita di avere (credo) dei mini attacchi di panico, di fronte a un pericolo, stupido, mi sento una forte ansia al petto, e ho paura, mi vengono vampate di calore da piangere, facendo ricerche in internet ho letto che in genere gli attacchi di panico presentano la puara di morire, o di impazzire perdere il controllo, ma è possibile che questi fenomeni si manifestino in altri modi, magari più leggeri e magari senza esserne coscienti tutti noi siamo soggetti a questi attacchi??

[#1]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Cara ragazza,

gli attacchi di panico si possono manifestare in molti modi diversi e variano a individuo a individuo.
Il fattore comune è la discontinuità rispetto all'esperienza immediatamente precedente: un malessere improvviso e privo di cause mediche irrompe nell'esperienza della persona, portando con sè intensa paura e disagio e, successivamente, il timore che quanto accaduto si ripeta.

I sintomi che ansia e panico possono porvocare sono innumerevoli:
www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/1064/Quando-il-corpo-va-in-ansia-i-sintomi-fisici-dei-Disturbi-d-Ansia

Se non si interviene subito la situazione può degenerare oppure, a seconda dei casi, il problema può rimanere latente per riesplodere quando la persona vive un momento di forte stress o si trova esposta a stimoli esterni che possono scatenare in lei il panico.

Dopo il primo attacco non hai fatto nulla per approfondire la questione?
Hai sottoposto il problema al tuo medico?
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore, no, non ho mai fatto niente, sopratutto perchè dopo quel primo episodio, a parte un po la paura che ritornasse non ho più sofferto di quel disagio, credevo che fosse un singolo episodio sporadico.
Grazie Elisa

[#3]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Cara Elisa,

quando si arriva a vivere un'esperienza del genere significa che qualcosa non va, ed è davvero estrememente raro e improbabile che il fatto resti isolato.

In casi come il tuo attendere è dannoso: visto che si giovanissima ti conviene intervenire per risolvere subito il problema.
E' importante capire cosa è successo nella tua vita per portarti a stare così male e intervenire di conseguenza.
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#4] dopo  
Utente
Lei mi consiglerebbere di parlarne con uno psicologo direttamente o con il dottore??

[#5]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Puoi iniziare a parlare con il tuo medico per assicurarti che la salute fisica sia buona: è sempre importante escludere la presenza di patologie organiche, prima di procedere con una psicoterapia.

In seguito potrai rivolgerti ad uno psicologo per lavorare sull'ansia e sul malessere che stai provando.
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#6]  
Dr.ssa Michela Rizzo Pinna

20% attività
0% attualità
4% socialità
AGRIGENTO (AG)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
"...a parte un po la paura che ritornasse non ho più sofferto di quel disagio, ..."

Gentile utente,
spesso gli attacchi di panico si possono anche manifestare una sola volta nella vita ma ciò che si innesca è il Disturbo di Panico che è rappresentato da ciò che LEi sinteticamnete e chiaramente definisce "paura che ritorni l'attacco".
Tale paura può modificare le nostre abitudini di vita e portare ad evitare sempre di più di esporsi ad alcune situazioni per paura di poter stare di nuovo male.

non sottovaluti!
Si faccia consigliare dal suo medico di fiducia e non rimandi!

Ci faccia sapere!
Dr.ssa Michela Rizzo Pinna
Psicologo Psicoterapeuta
Cognitivo Comportamentale

[#7]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
16% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile ragazza,

l'attacco di panico ha caratteristiche molto precise:

-intensa paura e disagio, accompagnati da altri sintomi, quali palpitazioni, sudorazione, tremori fini o con grandi scosse, fame d'aria e sensazione di soffocamento, dolore o fastidio al petto, vertigini, ma anche sensazioni di testa vuota, derealizzazione e depersonalizzazione, paura di perdere il controllo e di impazzire, paura di morire, a volte anche parestesie, brividi o vampate di calore.

Però le caratteristiche imprescindibili sono:

- inizio improvviso che raggiunge molto rapidamente l'apice (circa 10 minuti ma a volte anche meno) ed è accompagnato da un senso di pericolo o catastrofe imminente e dalla sensazione come di urgenza di allontanarsi.

- la persona riferisce "stavo per morire" o "mi sembrava di impazzire" e spesso si reca al PS, certo di avere un infarto.

Però l'attacco di panico è un sintomo, così descritto, che può comparire nel disturbo da panico, nella fobia sociale,nella fobia specifica, nel DPTS.

Quindi è doveroso recarsi da un medico psichiatra o da uno psicologo che possa con precisione fare una diagnosi e impostare di conseguenza il miglior trattamento (farmacologico e/o psicoterapico).

Uno dei trattamenti elettivi per i disturbi d'ansia è la psicoterapia cognitivo-comportamentale:

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/1384-e-davvero-psicoterapia-cognitivo-comportamentale.html

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/1633-asportazione-chirurgica-dello-stato-ansioso.html

Un cordiale saluto,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#8]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Gentile Elisa,
internet non è un clinico ed i consulti online contengono limiti e regole.
Gli attacchi di panico , anche se in lina generale si manifestano tutti con la stesa sintomatologia, possono variare per intensità, durata, qualità e quantità e soprattutto in funzione del significato simbolico che lei attribuisce ai suoi organi compromessi dall'ansia.
Una consulenza psicologica potrebbe essere indicata.
Cari saluti
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it