Attacchi di panico e ossessione

Salve,
sono una ragazza di 21 anni. Da circa due anni soffro di attacchi di panico. Tutto è iniziato dopo tre mesi che sono rimasta a casa e un pensiero fisso tuttora mi invade la mente,ovvero quella della morte. Sono diventata una ipocondriaca,piango per nulla e non riesco più a reagire a qualche problema. Io so benissimo il mio problema e cerco sempre di non pensarci ma è più forte di me. Questi attacchi avvengono a periodo, nel senso che ci sono periodi che sono radiosa e sto bene con me stessa, altri invece che non faccio altro che stare giù d'umore e preoccuparmi per tutto,anche del più futili sintomo. Non vivo più veramente,non vorrei mai che venisse sera solo perchè non vorrei andare a dormire. Ne parlo di questo problema con mia mamma,ma chi non ha questo problema non riesce a capirmi. Cerco aiuto. Vorrei iniziare qualche seduta da uno psicologo, quindi se c è qualcuno che è di Catania mi piacerebbe saperlo cosi da contattarla. Nell'attesa di una Vostra risposta Vi porgo

Cordiali saluti.
[#1]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Cara ragazza,

ci dici di soffrire di attacchi di panico, ma poi non descrivi una situazione che si possa ritenere compatibile con questa ipotesi di diagnosi (momenti improvvisi di malessere connotati dalla presenza di diversi sintomi anche molto diversi fra loro, come vertigini, nausea e fame d'aria).

Di conseguenza ti invito a non saltare alle conclusioni prima di aver sottoposto il tuo caso alla valutazione di uno psicologo che possa esaminare la situazione nel suo complesso e stabilire di quale natura è il disagio che ti colpisce.

Da qui non possiamo indicare pubblicamente dei nominativi, ma se credi puoi cercare nell'elenco degli iscritti a questo sito uno psicologo che operi nella tua zona: www.medicitalia.it/specialisti/Psicologia

Vorrei anche chiederti cosa intendi con questa frase:
" Tutto è iniziato dopo tre mesi che sono rimasta a casa".

Stai male da quando hai finito le superiori?

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile Ragazza,
Il parlarne con sua madre e lo scrivere a noi, credo sia il primo passo in avanti verso il desiderio di risolvere questo suo disagio.
Diventa importante comprendere le cause delle fluttuazioni del tono dell' umore e le cause dell' ipocondria, al fine di una risoluzione del disagio in cui verte.
Saluti

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#3]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,7k 292 182
Puoi cercare nella lista d'iscritti al sito nominativi di colleghi:

https://www.medicitalia.it/specialisti/psicologia/

Cordiali saluti

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#4]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 220 111
gentile ragazza per la sua scelta, affinchè sia informata, le consiglio di leggere questo articolo

https://www.medicitalia.it/minforma/psicoterapia/533-mini-guida-per-la-scelta-dell-orientamento-psicoterapeutico.html

saluti

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#5]
dopo
Utente
Utente
Dott.ssa Massaro
le dico che sono attacchi di panico poichè è stato il mio dottore a trarre questa conclusione,dicendomi che la mia è ansia e che la troppa ansia porta a questi attacchi.
Le poso dire che fino a due anni fa io non ero cosi. Le superiori le ho finite molto prima che avessi questi problemi. Sono rimasta a casa per tre mesi,vuol dire che non sono uscita in quell'arco di tempo e che a parer mio la solitudine e i troppi pensieri hanno sopraffatto su di me a tal punto che non posso gestirli più. Un altro evento che ho omesso nel dire è stato il fatto di quando ho sentito della morte di Pietro Taricone. Mi chiedevo come un uomo di quel calibro potesse morire da un giorno all'altro,avendo una vita davanti. So che siamo in questa terra di passaggio ma non posso farci nulla se mi vengono in mente questi pensieri. Subito dopo che ho appreso questa notizia mi sono sentita male,tachicardia,senso di soffocamento,vertigini. Cosa mi consiglia?
[#6]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Ti consiglio sicuramente di contattare di persona un nostro collega per approfondire il discorso, per capire meglio cosa ti sta succedendo e risolvere il problema.

A mio avviso è un fattore positivo che tu ti renda conto che le paure che ti assalgono sono eccessive, perchè questo ti permetterà di lavorare sulla tua situazione partendo da una posizione di consapevolezza che ti sarà molto utile per raggiungere un cambiamento.
Il fatto che tu ti definisca "ipocondriaca" è infatti positivo, nel senso che chi lo è davvero di solito rifiuta di riconoscere che le sue paure sono eccessive, e anche di rinunciare a ripetere accertamenti medici che non hanno dato alcun esito perchè il problema è psicologico.

Mi sembra però di capire che in questo periodo tu ti senta più che altro debole e in ansia, e che questo sentimento emerga a fronte di preoccupazioni di diversa natura.

Tua mamma ti sta sicuramente vicina come può: è comprensibile che non possa capire fino in fondo come ti senti, se anche lei non ha provato quella sensazione, ma tutto sommato anche se avesse avuto la tua stessa esperienza non ti potrebbe aiutare ad uscirne perchè quello che ti occorre è un intervento specialistico.

Venendo infine alla morte di Taricone, sei rimasta impressionata come molti altri dal fatto che un personaggio che esprimeva un'immagine di forza, salute e coraggio sia morto in quel modo.
Visto che l'accaduto ti ha colpita così tanto ti consiglierei di riprendere le cronache di quel periodo per capire che quello che è successo non è legato al destino, ma pare sia stato provocato da una manovra azzardata effettuata ad un'altezza molto vicina al suolo.

Questo per dirti che le scelte individuali contano molto, anche se siamo qui solo di passaggio, e che il "destino" in realtà non è altro che il risultato di una combinazione di scelte individuali dagli effetti a volte imprevedibili, ma a volte molto meno.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dott.ssa. Cercherò al più presto aiuto perchè vorrei uscire da questa cosa. Tornando alla morte di Taricone, ho letto tutto, ma è stata quella la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Io anche sentendo notizie spiacevoli,di morti premature, ne ho paure perchè penso che io posso morire da un momento all' altro. Ho paura anche di andare a dormire. Grazie mille comunque dell'aiuto.
[#8]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Ti invito a riflettere su quello che è successo nel suo caso perchè è stata sì una morte prematura, ma avvenuta per cause ben precise e presumibilmente evitabili.

Di conseguenza non stiamo parlando di un bambino morto di cancro, ma di un uomo che pare abbia compiuto voontariamente una manovra pericolosa e dagli effetti incerti.
C'è una bella differenza, non credi?
[#9]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Cara Ragazza,
La morte di Taricone, avra' sicuramente slatentizzato altri disagi, che da quanto leggo, covavano gia' nella sua psiche.
L' essere consapevole di avere un disagio, come dicono i colleghi, e' gia' il primo passo verso la voglia di risolvere le sue difficolta' .
Chiudersi in casa ed aspettare non serve a molto, trovare la forza di cercare aiuto concretamente e' la starda maestra verso un possibile percorso di cura.
Saluti
[#10]
dopo
Utente
Utente
Si sono d'accordissimo con lei e capisco questa cosa. Ma le faccio un esempio: qualche giorno fa è morta una ragazza mia coetanea,in circostanze inspiegabili poichè non aveva nulla se non una banale febbre. Da quel giorno a ora io ho avuto continui attacchi di panico. Oppure un altro aneddoto: ho accarezzato un cane e subito dopo o sentito un pizzico alla gamba.Mi sono convinta che quel cane avesse una zecca e di conseguenza anch'io. Cosi ho cominciato a sentirmi male,con i soliti sintomi, al solo pensiero. Io mi rendo conto che è stata una schiocchezza, ma il problema è che penso troppo inconsciamente.
[#11]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Lei sta facendo un elenco di sintomi, ma le cause le puo' trovare soltanto con l' aiuto di un psicologo psicoterapeuta, altrimenti rimane ingabbiata in un circolo vizioso che tendera' ad autoalimentarsi, creandole disagio e scarsa qualita' di vita.
Saluti.
[#12]
dopo
Utente
Utente
Dott.ssa Randone,
leggo che lei è di Catania. Dove posso contattarla e magari iniziare qualche seduta?
[#13]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Come ho detto, l'importante è che tu ti renda conto che ti impressioni per cose che in realtà non meriterebbero preoccupazione da parte tua.

Questo ti permetterà di lavorare su te stessa senza l'ostacolo dei dubbi sulla natura del problema che accompagnano costantemente gli ipocondriaci che decidono di farsi aiutare.

Il problema è che sembri essere suggestionabile e che forse pensi troppo in generale, magari perchè hai tanto tempo e pochi impegni che ti permettano di pensare ad altro e di investire in altro.
[#14]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Trovera' tutti i miei riferimenti, nel mio spazio su medicitalia.
https://www.medicitalia.it/valeriarandone/
[#15]
dopo
Utente
Utente
Sarà anche come dice lei,ma impegni ne ho parecchi,visto che sono una studentessa universitaria e ho tanti hobby. Forse è quando sto a casa,che magari non mi va di uscire,che i pensieri vengono in mente,mentre quando esco è diverso.
[#16]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Bene, è una buona notizia anche che il tuo problema non ti ostacoli nell'avere una vita attiva (questo non era molto chiaro).

Ti faccio allora tanti auguri anche per i tuoi studi,
[#17]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dell'aiuto.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test