Tachicardia ansia o no?

Gentili Dottori vorrei un vostro parere, sono tanti mesi ormai che giro da medici e medici e nessuno mi ha saputo dire che ho! questa situazione mi sta distruggendo psicologicamente infatti non riesco più a mangiare e non riesco a dormire, ho sempre l'angoscia come se mi dovesse succedere qualcosa da un momento all'altro e poi sono sempre molto triste. Uno dei medici che ho consultato mi consigliò di andare da una psicologa per il fatto che non riuscivo a mangiare e che a suo parere stavo diventando anoressica ma il fatto è che non perdo peso forse anche per uno squilibrio ormonale che ho e questo è un altro motivo che mi fa angosciare, comunque alla fine mi sono convinta ad andare da questa psicologa perchè quel medico mi aveva detto che forse avrei risolto il mio problema di salute, ero così contenta di andarci pensavo che mi sarei sentita meglio e invece mi sento peggio di prima perchè non ho risolto nulla ho solo raccontato tutti i miei problemi che ho ma non è cambiato nulla inoltre io ho spesso la tachicardia e non si riesce a capire il motivo quindi la dottoressa mi ha chiesto se potesse dipendere dall'ansia ma io non mi sento ansiosa, come dovrei fare per capire se sono ansiosa? parlando con uno psicologo mi saprebbe dare un parere?
inoltre mi ero convinta ad andarci perchè pensavo che mi sarei sentita meglio e invece ora sono più angosciata di prima. vi ringrazio e mi scuso per il disturbo. Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Roberto Callina Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 1.3k 32 6
Cara ragazza,

da quanto tempo sta andando dalla psicologa?
E' anche psicoterapeuta?

Sa che tipo di orientamento segue la sua curante (cognitivo-comportamentale, psicodinamico, sistemico...)?

Che tipo di lavoro state facendo?

La sua psicologa ha chiesto a lei se la sua tachicardia potesse dipendere dall'ansia o le ha detto che potrebbe essere così in base alla diagnosi che le ha fatto?

Le chiedo tutto questo, e me ne scuso, perché in alcuni tipi di percorsi è possibile constatare un iniziale peggioramento della sintomatologia; ciò fa parte del percorso stesso e dovrebbe essere gestito, elaborato ed utilizzato per favorire il miglioramento del paziente.

Un caro saluto

Dr. Roberto Callina - Psicologo Psicoterapeuta Sessuologo
Specialista in psicoterapia dinamica - Milano
www.robertocallina.com

[#2]
Dr.ssa Verena Elisa Gomiero Psicologo, Psicoterapeuta 174 3
Gentile ragazza,
oltre a quello che le chiede il collega, utile per capire un pò meglio la situazione vorrei soffermarmi su quanto lei scrive: <ho sempre l'angoscia come se mi dovesse succedere qualcosa da un momento all'altro e poi sono sempre molto triste>, quando è iniziato tutto cio?
Con la psicologa ne avete parlato?
Cordialmente

Dr.ssa Verena Elisa  Gomiero
psicologa psicoterapeuta
Operatore training autogeno

[#3]
Attivo dal 2012 al 2014
Ex utente
Gentili Dottori vi ringrazio molto per le risposte;
- sono andata dalla psicologa solo 2 volte lo so che è pochissimo solo che non vedo nessun miglioramento nel senso che io ho solo parlato dei miei problemi di salute ma di questo io ne parlo con tutti i miei amici o parenti non trovo differenza parlarne con i miei amici o parlarne con la psicologa.
-Per quanto riguarda la dottoressa è una psicologa e non è una psicoterapeuta non so che tipo di orientamento segue.
- Io ora sto continuando con gli studi mi sono laureata l'anno scorso e ora sto facendo la specialistica quindi non lavoro.
- Per quanto riguarda la tachicardia è stata la dottoressa a chiederlo a me, ma io non lo so se può dipendere dall'ansia, io non avverto l'ansia mentre la dottoressa afferma che l'ansia può manifestarsi in tanti modi, per questo mi chiedevo chi può dirmi se sono ansiosa o meno?

io sono quasi convinta che questa tachicardia sia legata a qualche malattia che però non riescono ad individuare, il problema è che sono andata da tanti medici e quindi ora è davvero difficile per me prendere una decisione sulla mia salute nel senso che alcuni medici mi hanno detto che ho qualche cosa e quindi alcuni mi hanno consigliato un ricovero per accertamenti, altri degli esami strumentali come tac e risonanza, altri medici invece sono convinti che sto bene e che tutti i miei malori sono dovuti ad un fattore psicologico (premetto però che ho tutti gli ormoni sballati ma che questi medici affermano che anche gli ormoni possono aumentare in queste situazioni) anche perché è da novembre che faccio esami e analisi ho girato 6 endocrinologi e 5 cardiologi, quindi ora tocca a me prendere una decisione e decidere se continuare con tutti questi esami, oppure no! l'ultima volta la dottoressa mi disse che ero adulta e dovevo decidere io se ricoverarmi oppure se fare una risonanza oppure non fare nulla! ma io non riesco a prendere una decisione già qualche mese fa di testa mia feci una risonanza ai surreni perché ero convinta di avere qualcosa e dopo il risultato negativo mi sentii dire da un medico che avevo fatto un esame inutile e che continuando così mi sarei davvero ammalata, è per questo che ho voluto provare anche la strada della psicologa ma non mi sembra di risolvere molto, lei mi ha solo detto che potrebbe dipendere da un fattore psicologico ma che non si può sapere! per quanto riguarda l'angoscia credo sia cominciata proprio quando ho cominciato a fare tutte queste visite, l'ho detto alla psicologa ma non ci ha dato molto peso alla cosa. vabbè mi scuso per essermi dilungata troppo, vi ringrazio, cordiali saluti.
[#4]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile signorina,
Il fatto che lei non percepisca ansia ma abbia dei sintomi fiisici fa ipotizzare che il suo problema sia psicosomatico.

Si tratta di una sintomatologia che bypassa la percezione cosciente e va affrontata in modo specialistico da parte di uno psicoterapeuta specializzato in psicosomatica. E occorre tempo. Due volte non hanno senso.
Se ha difficolta' economiche si rivolga alla sua ASL e chieda di effettuare una consulenza spcialistica per la quale paghera' un tiket. Una volta inquadrato il suo problema potra' fare dei colloqui a prezzo di tiket. Ma occorrera' una serie.
I migliori saluti
[#5]
Dr.ssa Verena Elisa Gomiero Psicologo, Psicoterapeuta 174 3
Gentile ragazza,
sarebbe opportuno si rivolgesse ad uno psicoterapeuta, se ha difficoltà economiche, come suggerito dalla collega, si rivolga alla ASL, sarebbe altrettanto utile per lei fare più di due colloqui perchè son pochi. Capisco che vorrebbe risolvere tutto subito ma non è possibile, il tempo è necessario.
Cordialmente
[#6]
Attivo dal 2012 al 2014
Ex utente
va bene ci penserò, vi ringrazio molto, cordiali saluti.
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto