x

x

Panico e ansia

Buonasera , è da 2 anni che soffro di attacchi di panico, ma non mi convinco mai.oggi né hpoavuto tre con tachicardia , sudorazione e mal di braccio sinistro .mi vengono all improvviso senza preavviso , ho fatto qualche mese dallo psicologo dove mi ha spiegato i pensieri negativi, ma quando mi vengono non ho pensieri negativi o sto pensando ad altro...mi stanno rovinando la qualità della vita , penso sempre di avere qualche malattia o infarto in quei momenti , come posso superarli? Non voglio prendere farmaci ,ho lasciato gli ansioliti con fatica un mese fa, non so da cosa sono dovuti questi attacchi, grazie
[#1]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile signora,
Mi sembra che la sua posizione verso questi attacchi di panico sia ambivalente.
Vorrebbe superarli ma non vuole fare nulla perche' cio' accada.
Forse indicarle dei pensieri negativi da pate dello psicologo l'ha confusa. In realta' gli attacchi di panico bypassano il pensiero e viaggiano dal sistema limbico alla periferia del corpo.
Se lei riuscisse a mentalizzare i suoi disagi emotivi tale metalizzazione farebbe transitare i suoi sintomi sul sistema cosciente, sull'Io e non arriverebbero al soma.
A mio parere dovrebbe tornare a fare una psicoterapia, su base psicosomatica preferibilmente.
Cordiali saluti

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#2]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19.7k 495 46
Gentile Utente,

è probabile che questi pensieri negativi non siano la causa dell'attacco, ma ciò che Lei pensa quando sta male. Se quando ha l'attacco d'ansia/panico comincia a pensare che sta per morire, che non guarirà mai, che non c'è via d'uscita, ecc... questo complica tantisimo la situazione.

Forse lo psicologo intendeva questo.

In ogni caso è importantissimo che uno psicologo che sia anche psicoterapeuta possa darLe delle prescrizioni per insegnarLe come fare a gestire le crisi di panico.
Inoltre concordo con la Collega sull'opportunità di imparare a leggere meglio ciò che Le sta succedendo: chi soffre d'ansia in genere non sa riconoscere e nominare le emozioni perchè alessitimico e quindi un primo step del Suo trattamento potrebbe essere questo.

Però deve rivolgersi ad uno psicologo di persona.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto