Forte stato ansioso

Buongiorno Dottori,

sto passando da 10 giorni un periodo di forte stato ansioso, io di mio lo sono sempre stato, ma in questo periodo maggiormente.
Ho già in preventivo di iniziare un percorso terapeutico con uno psicologo, ma la mia domanda è relativa ai sintomi che posso avvertire causa ansia:

-arrossamento agli occhi, senso di prurito e calore, specialmente sul viso.

Vi chiedo gentilmente di dirmi se l'ansia puo' provocare questi sintomi.

Vi ringrazio molto
[#1]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6,3k 119 7
Gentile Utente,
in primo luogo le suggerisco di fare una visita presso il suo medico di base per escludere eventuali problemi di tipo organico.

In secondo luogo dato che riferisce di essere stato sempre ansioso le suggerisco di rivolgersi a un nostro collega direttamente che possa valutare la sua condizione in base alla quale stabilire poi come far fronte in modo efficace ai suoi sintomi. L'eventualità di una psicoterapia è infatti subordinata alla diagnosi.

Ci può dire di più sul suo essere da sempre in uno stato ansioso?
Quali sintomi?

In merito alle espressioni somatiche dell'ansia può leggere qui
https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1064-quando-il-corpo-va-in-ansia-i-sintomi-fisici-dei-disturbi-d-ansia.html

Restiamo in ascolto

Dr.ssa Laura Rinella
Psicologa Psicoterapeuta
www.psicologiabenessereonline.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2014 al 2014
Ex utente
Grazie per la Sua celere risposta,
io soffro di ansia ossessiva compulsiva.
Per farLe capire meglio cosa mi succede le dico che in questi giorni ho il terrore di avere una determinata malattia, quindi vado su internet, leggo 1000 forum, leggo tutto sulla malattia che posso avere, leggo e studio i sintomi che la malattia provoca...e li è la fine...nel senso che inizio a controllare ed ascoltare scrupolosamente il mio corpo cercando di capire se questi sintomi nel mio caso ci siano o meno, e appunto me li sento tutti... leggo che la malattia porta febbre? misuro la febbre ogni 20 min, leggo che fa arrossire gli occhi? ho gli occhi arrossati, e cosi via, potrei elencarLe altri 50 sintomi, sul mio stato ansioso so tutto (sempre documentandomi), e so anche che l'ansia e lo stress eccessivo portano ad avere molti sintomi simili se non uguali a svariate malattie...
Ho letto anche che chi soffre di ansie come le mia "somatizza", quindi un problema psicologico si manifesta a livello fisico... io spero che sia così, spero che sia un problema legato alla mia psiche/ansia e che il tutto non sia riconducibile alla malattia stessa da me pensata.

Lei che è una psicologa mi conferma che questo processo di somatizzazione è reale e possibile?

La ringrazio ancora

[#3]
Dr.ssa Giovanna Tatti Psicologo, Psicoterapeuta 41
Gentile Ragazzo,
mi inserisco nel suo scambio con la collega, solo per farle notare che mi pare lei stia cercando di usare la sua consulenza e il suo uso di questo portale, allo stessa stregua della ricerca ossessiva -come dice lei- su internet allo scopo di confermare o dis-confermare la sua supposta e temuta diagnosi.
sicuramente fare chiarezza dal punto di vista organico può essere utile, se non fondamentale, ma dovrebbe chiedersi perchè rimanda questo consulto medico.
lei che ha letto tutto sull'ansia ha davvero bisogno che noi le si dica che i processi di somatizzazione possono essere i più svariati?
la paura di avere una malattia o più malattie gravi sono sintomi non rari, ma che hanno un senso preciso nella dinamica della persona che ne soffre.
si rivolga a un collega della sua zona che possa aiutarla a dare senso ai segnali che attraverso il corpo e nel corpo lei manda a se stesso.
e anche laddove ci fosse una componente organica primaria (per così dire) un percorso psicoterapico potrà esserle di aiuto.
ci faccia sapere, se crede

Dr.ssa Giovanna Tatti
psicologa-psicoterapeuta-terapeuta EMDR-milano
giovannatatti@gmail.com
www.psicologamilano.net

[#4]
dopo
Attivo dal 2014 al 2014
Ex utente
Buongiorno Dott.ssa Tatti,

grazie mille per i consigli dati, Le preciso però che il mio consulto non è per confermare o meno le mio ansie , ma è a tutti gli effetti un "consulto" !!!...capisce che un conto è leggere tante cose su internet, un altro è parlare (anche solo attraverso una tastiera) con un medico o medici come Voi.

So benissimo che Lei non puo' fare una diagnosi al mio problema, sarebbe troppo facile e forse anche troppo bello cosi ; )))

Io chiedevo semplicemente se in psicologia/medicina è realmente possibile somatizzare una malattia che magari non esiste a livello fisico, ma appunto somatizzandola arrivare ad avvertire sintomi simili, oppure sono solo sintomi dettati dall'ansia.

Questo sito e questo servizio è utilissimo davvero, a volte però in tanti consulti letti, trovo risposte del tipo "si rivolga al suo medico di fiducia", oppure "le consiglio di iniziare un percorso terapeutico"...eh grazie : )) , lo so anche io, io mi aspetto dei pareri ...sia chiaro Dott.ssa che non è una cosa che riguarda Lei o la sua risposta, è che se uno chiede l'ansia fa somatizzare e puo' far sentire sintomi dettati dall'ansia stessa?... io mi aspetto una risposta del tipo SI - NO ... poi sicuro che andrò dal medico e magari inizierò una terapia, è solo un primo approccio con il problema questo consulto.

Grazie ancora, spero di non essere frainteso, apprezzo molto l'aiuto che date.
[#5]
Dr.ssa Giovanna Tatti Psicologo, Psicoterapeuta 41
rilegga la mia risposta, oltre alle cose ovvie, le dico anche che le somatizzazioni possono assumere svariate -forse qualunque- forme sintomatologiche. tuttavia, ritengo che sapere questo in se e per sé non sia particolarmente utile.
si occupi di sé e si affidi a qualcuno per farlo, forse non troverà subito risposte si/no, ma a volte, spesse volte, aprire è più utile che chiudere.
affidarsi è qualcosa di tutt'altro che banale e, forse, è da considerare un parere valido e etico l'invio a un professionista o al medico di medicina generale, laddove non si ritenga utile un'indicazione o risposta differente.
spero possa presto stare meglio.
[#6]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6,3k 119 7
Gentile Utente,
innanzitutto chiuda Internet, le ricerche che lei continuamente compie altro non fanno che alimentare il circolo vizioso tra preoccupazioni sintomi e anisa che sarebbe necessario spezzare.

Come avrà potuto leggere dall'articolo linkato l'ansia si esprime anche con somatizzazioni, comunque continuare a porsi domande la trattiene nel malessere; dovrebbe necessariamente rivolgersi a uno psicologo/psicoterapeuta per una valutazione diretta e un eventuale percorso terapeutico che la accompagni a risolvere i suoi disagi.

Per i disturbi d'ansia sono particolarmente indicati approcci psicoterapici attivi e focalizzati, come ad esempio quello cognitivo comportamentale e sistemico strategico.

Legga anche questi articoli
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2649-professione-ipocondriaco-l-arte-di-crearsi-malattie.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/895-la-trappola-delle-ossessioni.html
https://www.medicitalia.it/minforma/psicoterapia/533-mini-guida-per-la-scelta-dell-orientamento-psicoterapeutico.html

Non esiti a prendersi cura di sé e del suo benessere, dall'ansia si può uscire anche in tempi non necessariamente lunghi con i trattamenti appropriati come le ho già indicato.

Se crede ci potrà riaggiornare
Molti auguri

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio