Utente 549XXX
Salve Dott./essa e grazie in anticipo per la pazienza nel leggere il testo che sto per scrivere,ho esitato molto prima di convincermi a chiedere un consulto ma ne sento il bisogno di chiedere un parere a qualcuno,un'aiuto a capire come affrontare il tutto che sta accadendo nella mia vita in questo periodo.
Il tutto è iniziato esattamente 1 anno fà quando mia madre è stata ricoverata per un problema alla schiena che purtroppo la resa non deambulabile e quindi ora anche facendo fisioterapia lei è a casa allettata. Io sono figlia unica,Martina,ragazza di 22 anni e vivo in casa con mio padre e mio nonno dalla parte di mia madre. Ovviamente da figlia cerco di fare il possibile da quando è iniziata questa situazione in casa,cucinare,bucato e dovere dare costantemente ogni tipo di assistenza a mia madre nel lavarla e cambiarla più volte al giorno per altri suoi problemi di salute. Frequento l'Università e sta diventando impossibile gestire tutto,perchè si presuppone che in una famiglia ci sia aiuto reciproco ma non è proprio così. Delle volte torno stanca morta da lezione e mi tocca pulire tutta casa perchè mio padre,purtroppo disoccupato,passa le giornate nel dedicare tempo ai suoi hobby evitando ogni tipo di faccenda domestica! Molto spesso se non hanno voglia di fare una cosa loro anche sbuffando ho sempre tentato di farla io per loro ma sento di iniziare a cedere. Non riesco ad avere tempo e serenità mentale! A casa si pensa di rilassarsi e stare bene ma per me non è così! I miei urlano tutto il giorno,dalla mattina a litigare fino alla sera compreso mio nonno e nervosi sfogano poi i loro "bollori" dando ogni tipo di colpa a me! E per finire quando vorrei uscire la sera almeno con i miei amici per avere uno stacco da tutto questo stress sono comunque in stress e ansia anche in giro visto che mi madre a 22 anni ancora se sono le 1.00 di notte mi iniziare a mandare messaggi di "minacce" e insulti di ogni tipo perchè non rientro ancora a casa e tornata a casa mi tocca subire il "TU NON ESCI" alla mia età come se ancora avessi 2 anni dopo quello che faccio per loro ogni giorno in casa a costo di sentirmi così stanca a fine giornata quasi da svenire! Spesso siamo venuti alle mani con mio padre...tornata a casa una sera senza aver avvisato di essere a cena perchè avevo 38.5 di febbre e mi sono dovuta sentir dire le peggio cose,mi scoppia la testa con emicrania fortissima,il mio corpo ogni giorno sente di irrigidisce non sono serena e sono aggressiva con tutti anche con chi magari non centra nulla...Non so più cosa fare o comportarmi,visto che il dialogo con loro è totalmente IMPOSSIBILE altrimenti sfocia il litigio e ho già abbastanza mal di testa per continuare a sentire urla su urla ogni giorno..

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile Martina,

mi dispiace moltissimo per la situazione che vivi e che purtroppo non potrà cambiare in tempi brevi.
La mamma dovrà stare a letto ancora per molto tempo?
Mi pare di capire che anche la mamma non stia dalla tua parte, comprendendo che comunque alla tua età è del tutto comprensibile che tu abbia voglia di uscire e di rilassarti con i tuoi amici. Mi pare anche del tutto normale e comprensibile che tu non possa occuparti di tutto (faccende domestiche e placare le urla di tutti).
Per questo motivo, sarebbe opportuno che tu prendessi le distanze dalla situazione, altrimenti non sorprende che poi la sensazione sia quella di non farcela più...
Hai pensato di chiedere concretamente aiuto allo psicologo allo Spazio Giovani del Consultorio?
Hai pensato di dare delle priorità, ad esempio, studiare fuori casa, per poter mettere i tuoi studi al primo posto ma studiare in un ambiente tranquillo?
Hai pensato di organizzarti anche con le faccende domestiche, in modo da non strafare e non perderci troppo tempo, dal momento che questa non è la priorità per te?
Quando cambia un solo membro all'interno di una famiglia, gli altri se ne accorgono e possono cambiare a loro volta.
Chissà che non sia proprio il tuo fare tutto e sempre a determinare questo clima e l'atteggiamento dei tuoi parenti?
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica