Ansia sociale

Salve,
Vi racconto brevemente di me sono un ragazzo di 23 anni studente universitario
Mi reputo una persona ansiosa tanto che quando avevo 18 anni ho deciso di cercare di migliorare e sono andato in cura da uno psicologo, ci sono rimasto per più di un anno, anche se andavo ogni 2-3 mesi.

Non sò bene definire il percorso intrapreso però posso dire di non aver mai fatto uso di psicofarmaci.
(Ho usato solo la valeriana)
Mia madre è molto apprensiva e mio papà è un pò assente (lavora molto).

Nonostante il percorso intrapreso provo ancora moltissima ansia, quindi ho deciso di mettermi alla prova e partire per un periodo di erasmus all'estero.

Sono partito completamente solo, le prime settimane sono state molto positive non ho provato quasi mai ansia, nemmeno durante il decollo dell'areo nonostante fosse la prima volta in tutta la mia vita che lo prendevo.

Però dopo 3 mesi inizio a provare molta ansia,   credo che questo sia dovuto al fatto che conoscendo sempre più persone inizo ad avere paura dei loro giudizi.

In particolare c'è un episodio che mi ha lasciato stupito in negativo.

Sono stato invitato ad una festa  ed io ho accettato ma ho iniziato a provare moltissima ansia e addirittura a non mangiare nei giorni precedenti, ero completamente assorto dal pensiero di questa festa
Non sono riuscito a dire di no per non deludere le aspettative dei miei amici ma alla fine mi sono tirato indietro perchè stavo davvero male all'idea di andarci.

(Anche se di solito mi obbligo a fare cose che mi fanno uscire dalla comfort zone.
)
Solo che ora sto ancora peggio.
Perchè nonostante sia passato del tempo sto ancora così male?

Non ho fatto nulla di grave.
Eppure penso sempre a cosa penseranno gli altri di me e perchè continuo a starci male a distanza di molto tempo.

Leggendo quello che scrivo sembrano tutti problemi stupidi i miei eppure perchè mi logorano al punto da non riuscire a mangiare o dormirci la notte.

Pensavo di aver risolto gran parte dei miei problemi ed invece non è cambiato nulla.

Io ci sto provando in tutti i modi a mettermi alla prova e migliorare cosa posso fare per stare meglio?

Possibile che tutto questo incida anche negativamente nei rapporti intimi?

Vorrei solo capire qual'è la strada giusta per stare bene.
[#1]
Dr. Roberto Spinelli Psicologo 5
Salve,
Se si trova all'estero le consiglio di avviare una psicoterapia o un supporto psicologico (a volte le università offrono questi servizi gratuitamente) dove poter riferire diquesta forte ansia.
Se invece è tornato la incentivo ad aumentare le sedute se ha una buona relazione con il suo psicologo oppure a valutare di avviare un nuovo percorso. Sta di fatto che con una manifestazione sintomatica di questo tipo andare una volta ogni due tre mesi non credo la possa aiutare molto.
cordialmente.
R.S.

Dr. Roberto Spinelli
328/2444598

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa