Utente 148XXX
Buonasera, Le scrivo spinta dallo stato d'ansia in cui mi trovo. Premetto che nel 2011 ho fatto ecografia e mammografia bilaterale con esito negativo, ho 42 anni e il 2/04/2013 ho fatto la mammografia con questo risultato: mammelle di tipo fibroghiandolare, parvinodulari, con parenchima a densità e opacità piuttosto elevate e a disomogenea opacità. Non evidenti microcalcificazioni a carattere patologico. Si consiglia ecografia. L'ho eseguita il 15/04: piccola formazione cistica a contenuto poco ecostrutturato ovalare di 7 mm nel quadrante superiore centrale mammella sx. A dx nel quadrante infero esterno presente nodulo ipoecogeno ovalare a profili ciclici di 2,3 mm con peduncoli vascolari nel contesto dei scarsamente elastico ad una valutazione elastosonografica estemporanea. Il referto per morfologia è compatibile con fibroadenoma tuttavia in relazione alle dimensioni e alle caratteristiche color doppler ed elastosonografiche è meritevole di valutazione specialistica per eventuale escissione. Non evidenti alterazioni nodulari a carattere patologico ecograficamente rilevabile entrambi i lati né tumefazioni linfonodali patologiche in sede ascellare bilateralmente.
Il 19/04 mi visita il senologo dicendomi che senz'altro è da togliere vista l'età, la velocità con cui si è formato in rapporto alle dimensioni, ma prima di procedere vuole avere l'esito dell'agoaspirato ecoguidato (lui stesso mi ha fissato l'appuntamento in radiologia per 03/05/2013), poichè cambia il tipo di intervento. Mi contatterà dopo alcuni giorni per consulto con risultato citologico.
Questo è quello che ha refertato: l'esame obiettivo conferma presenza di nodulo di circa 15 mm di diametro al QSEdi dx ipomobile.
Domande: il fatto che si sia formato a 42 anni così velocemente e neanche tanto piccolo vuol dire qualcosa? Il fatto che abbia più peduncoli vascolari quante possibilità lascia che sia un fibroadenoma e quindi benigno? In caso sia maligno vengono eseguite comunque radioterapia/chemioterapia ed asportazione del linfonodo sentinella? Nel consulto avuto col senologo purtroppo non ho avuto queste risposte, che senz'altro non mi avrebbero risolto il problema, ma almeno avrei potuto comprenderlo meglio e forse non sarei così in ansia.
La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Credo che stiate provocando una tempesta in un bicchiere d'acqua.

Sin qui la diagnosi è di verosimile fibroadenoma che essendo insorto in una età "atipica" per l'insorgenza di un fibroadenoma precauzionalmente la diagnosi va DIMOSTRATA prima con una agobiopsia e poi con l'eventuale escissione.

Caratteristica di molti fibroadenomi è proprio quella di crescere velocemente ed i poli vascolari potrebbero rappresentare proprio la spia della crescita.

>>dx nel quadrante infero esterno presente nodulo ipoecogeno ovalare a profili ciclici di 2,3 mm >>

è sicura di aver ben copiato 2,3 mm o 2,3 cm ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 148XXX

Buonasera, mi scusi, è stato un errore di copiatura: è 2,3 cm.
La ringrazio per la confortante delucidazione sulla rapida crescita e sui poli vascolari, messa così la cosa sembra più rosea. Mi sento un po' più tranquilla.
Ma Lei parla di agobiopsia, che credo non sia la stessa cosa dell'agoaspirato che mi è stato prescritto: cosa cambia?
Grazie