Utente 333XXX
Salve. Ho 38 anni, nessuna familiarità per tumore al seno, un tumore osseo pregresso (TGC femore). Controllo ecograficamente da qualche anno fibroadenomi ad entrambe le mammelle. Non ho ancora mai fatto una mammografia. Ho già una figlia di 18 mesi e ho allattato fino a settembre scorso.
A fine ottobre sono rimasta incinta. Alla 6a settimana di gravidanza mi hanno fatto ago aspirato su un nodulo che tenevo sotto controllo perchè la senologa (nuova) lo trovava un po' sospetto e lievemente aumentato di dimensioni. Il citologico era un C4.
Ho fatto nodulectomia alla 7ma settimana e il referto istologico parla di iperplasia duttale micropapillare anche con atipia citologica (din 1B). All'interno un'area di circa 4mm scleroialina. Le indagini immunoistochimiche hanno escluso il carcinoma tubulare.

Al momento nn mi è stata fatta una vera e propria valutazione di rischio. Vorrei fare una valutazione approfondita da un secondo senologo ma sono nelle condizioni di non poter fare ulteriori indagini (causa gravidanza). Chiedo allora:

1) è comunque utile un ulteriore consiglio senologico adesso o meglio aspettare la prima mammografia?
2) la gravidanza può essere in parte responsabile della lesione proliferativa che mi è stata trovata?
3) la gravidanza mi sottopone a un rischio ulteriore?
4) è preferibile evitare l'allattamento, o comunque non prolungarlo, al fine di poter riportare il seno in condizioni normali e poter fare le indagini diagnostiche senza aspettare troppo?

Grazie mille,

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ci ha scritto cosa Le avrebbero proposto di fare nell'immediato.

Intanto per ridurre il rischio sono d'obbligo le raccomandazioni di PREVENZIONE PRIMARIA.

PREVENZIONE PRIMARIA (= stile di vita)
(Alimentazione + attività fisica)
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/2253/FERMI-TUTTI-La-dieta-a
http://www.senosalvo.com/terapia_metronomica.htm
http://www.senosalvo.com/tutti_abbiamo_un_tumore.htm
http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/90/L-attivita-fisica-riduce

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 333XXX

Buongiorno Dott. Catania,
grazie mille della celere risposta.

Non ho scritto nulla su cosa mi hanno consigliato nell'immediato perchè in effetti non mi hanno consigliato niente...
Hanno rimandato tutto a quando potrò fare un esame mammografico e la RM, ovvero quando la ghiandola sarà tornata "normale" dopo l'allattamento.
Poichè tutta questa attesa, visto anche lo stimolo ormonale della gravidanza, mi preoccupa un bel po', ho provato a contattarla al telefono per sapere se è opportuno un secondo consulto già in questa fase, anche se il quadro diagnostico non è completo.
Al Centro Solari mi hanno dato un suo numero ma ho qualche difficoltà a trovarla..
Mi può dare cortesemente un suggerimento?
Vorrei soprattutto sapere in tempo se a luglio potrò allattare, almeno qualche mese, o se è meglio accelerare il percorso diagnostico di inquadramento e di controllo.
Intanto ho visto i suoi suggerimenti sullo stile alimentare e ho già iniziato a seguirli.

Grazie ancora,

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Al centro dove ha telefonato non c'è più una convenzione con il SSN..

Io visito anche con il SSN a Lecco (trova tutto nel mio sito in Home Page)

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com