Utente 504XXX
Buongiorno,
vi scrivo per conto di mia madre, dell'età di 52 anni.
gli è stato trovato un nodulo al seno di 0.5 cm sul quadrante superiore della mammella destra. A seguito della Biopsia eco guidata, fatta 3 giorni dopo la scoperta del nodulo, il nodulo era già cresciuto altri 2 mm (cosa che mi ha spaventato molto).

descrizione macroscopica:
due frustoli agobioptici della lunghezza di cm 1,5.

la diagnosi della biopsia è la seguente:
Frammenti di tessuto fibroconnettivale ed adiposo sede di carcinoma infiltrante (B5b sec. NHSBSP 2005) con focolai in situ. Limitamene al materiale esaminato, il quadro morfologico ed il profilo immunofenotipico (E-Cadherin +) sono compatibili con isotipo con aspetti "duttali". La neoplasia è presente in entrambi i frustoli.
Profilo immunoistochimico:
E-cadherin +; CKAE1/AE3 +, GCDFP-15 +, p63 -/+; calponina -/+.
L'analisi immunoistochimnica, limitamente al materiale bioptico esaminato, effettuata su sezioni di tessuto incluso in paraffina ha dato il seguente esito:
Estrogeno: percentuale di cellule positive pari a circa il 90%.
Progesterone: percentuale di cellule positive pari a circa il 90%.
Indice di proliferazione mediante anticorpo anti ki 67 pari a circa il 15%.
Lo studio dello stato del recettore Her-2 è risultato, "negativo", con reattività di membrana incompleta e debole in più del 10% delle cellule tumorali (score 1+, secondo ASCO/CAP 2013).

Vi chiedo di spiegarmi di cosa si tratta, quanto è grave e come dovremmo procedere. Sono molto angosciata e nell'attesa di una visita cerco qualche risposta. Come sono gli indici? quanto è grave?, come è possibile che sia cresciuto 2 mm in 3 giorni? come bisognerebbe procedere?

Vi ringrazio tantissimo e in attesa di una vostra risposta vi porgo i miei più cari saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le faccio una proposta, Di tumore si puo' guarire, ma piu' difficile guarire della seconda e piu' grave malattia che si accompagna al tumore :la PAURA.
La invito a ripostare con il copia incolla (ci sono molte figlie che scrivono per le mamme) la sua richiesta presentandosi con un nome (anche di fantasia) e le risponderemo con tutti I dettagli

Ecco il link e scriva pure che l'ho invitata io
https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-2236.html

L'aspettiamo

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 504XXX

Gentile dottore,
La ringrazio. Ho fatto quello che mi ha suggerito. Specificando anche che la mia mamma non è in menopausa e che i dottori gli hanno detto che ha un seno molto giovane.

Lei cosa ne pensa di questo referto sopracitato?

La
Ringrazio di cuore

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Risposti tutta la storia su, come Le avevo consigliato,

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-2261.html

e appena possibile Le rispondero' con tutti i dettagli
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com