Utente 176XXX
salve volevo esporvi un mio problema... è da un po di tempo che mi capita che quando finisco di fare pipì e dopo 1 minuto mi siedo e sento che mi esce una goccina di pipi negli slip, e ogni tanto noto un fastidio nell'area della prostata tipo che è piu gonfia non lo so... cosa potrebbe essere? devo preoccuparmi? dimenticavo ho 22 anni e sono appena uscito dall'ospedale per un ascesso polmonare causato da una presunta infezione... vedi altri consulti... sono in cura con levoxacin per oltre 15 giorni e adesso mi sto preoccupando per questo fastidio e gocciolamento grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la congestione prostatica va dimostrata e non immaginata...Se il problema urinario persiste,ne parli con il medico di famiglia.Nel frattempo termini l terapia prescritta che,in caso infiammazioni uro-genitali,ha una buona efficacia.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 176XXX

ok cmq il levoxacin lo sto prendendo per l'infezione ai polmoni non per questo problemino urinario... boh non so forse sarà qualche infiammazione, dato che la mia ragazza ha spesso delle cistiti.. se persiste andrò dal medico di famiglia anche se nn mi fido tanto di lui dato che un ascesso polmonare me l'aveva scambiatoper capillari rotti... e io continuavo a sputare sengue... meno male che ho insistito io e ho fatto le radiografie... cmq grazie dottore la aggiornerò.. se ha qualche consiglio da darmi lo accetto... su stile di vita alimentazione non so.... per questo problemino...

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se desidera avere qualche suggerimento sullo stile di vita da tenere in presenza di tali problematiche, le consiglio, se non ancora fatto, di leggersi anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

https://www.medicitalia.it/salute/prostata.

Un cordiale saluto.


Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 176XXX

grazie dottore adesso leggo tutto
ma quindi che faccio con quel problemino.. è da preoccuparsi?

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quel "problemino", se dovesse continuare, lo deve tenere sotto controllo e monitorare con il suo urologo.

Potrebbe essere il primo sintomo di un problema infiammatorio delle vie uro-seminali ma da questa postazione niente di preciso le si può dire.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 176XXX

va bene grazie dottore.... speriamo che passi...

[#7] dopo  
Utente 176XXX

salve volevo aggiornarvi, io continuo ad avere anche se più lieve questi fastidi... sono andato ieri dal medico e mi ha detto che già prendo il levoxacin ed è buono anche per le prostatiti o cistiti e quindi non c'è da preoccuparsi... mi ha detto anche che la cura per la prostatite è lunga...
non contento nè soddisfatto sono andato alla guardia medica... ho esposto il problema e mi ha detto che dato che prendo il levoxazin da un mese, è possibile che mi abbia distrutto la flora intestinale.. e causato una bella infiammazione all'intestino, e siccome la prostata e la vescica sono attaccati, secondo lei l'infiammazione si è diffusa, io sinceramente sto andando nel pallone non so se stare tranquillo o farmi fare un ecografia, il fastidio oggi è un po di meno ma non so che fare secondo voi cosa posso fare? sto tranquillo o vado a farmi visitare da un urologo con ecografia a prostata, vescica, reni? Non so perchè certe volte ho anche dei fastidi al fianco destro sotto le costole...
ma poi è possibile che mi abbiamo distrutto con questo antibiotico?
grazie anticipatamente per le risposte

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non drammatizzi così la sua situazione.

Ora, senza furie ed ansie immotivate, consulti un bravo urologo che sicuramente inizierà un percorso diagnostico e poi terapeutico mirato.

Ancora cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#9] dopo  
Utente 176XXX

salve dottore domani mattina andrò alla clinica dove lavora il mio urologo... in attesa le volevo chiedere? siccome il fastidio ce l'ho nella parte attaccata ai testicoli.. subito sotto.. è possibile che un ernietta inguinale sia scesa fino a li? perchè in precedenza l'urologo mi aveva detto che avevo la parete addominale debole... e ora mi è venuto sto dubbio, oppure un leggero varicocele sinistro? può causare questo? grazie dottore

[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Tutte e due le ipotesi vanno prese in considerazione e penso che ciò sarà fatto dal suo urologo.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#11] dopo  
Utente 176XXX

Buongiorno, allora sono appena tornato dalla visita con l'urologo, ho raccontato tutti i fastidi all'inguine, alla prostata, e il gocciolamento, la sensazione di dover sempre urinare, e il dolore, mi ha visitato tutto, testicoli, vescica, inguine, e anche esplorazione rettale anche se lui non voleva farla... gliel'ho detto io per essere più sicuro.
Mi ha detto che alla prostata non ho nulla, e il gocciolamento e la senzazioni di urinare dipendono da un iritazione causata dall'antibiotico che prendo da un mese, dice che ho una bella pubalgia causata dallo sport che praticavo fino a un mese fa, (boxe thaylandese), però io dei dubbi, perchè mi è venuta adesso che sono fermo da 2 mesi e non prima? e poi l'irritazione dell'antibiotico? Può essere secondo lei?
Mi ha detto che quel leggero allargamento della parete addominale non centra niente col dolore, e neanche il varicocele che dice che se c'è è in fase iniziale e non centra nulla...
Cmq infine mi ha detto di fare una cura di antiinfiammatori come Aulin o Oky per i primi giorni 2 al giorno dopo i pasti, e dopo 1 al giorno fino a che non passa il fastidio.
Io sinceramente ho alcuni dubbi potete esprimere una vostra opinione per piacere? grazie tantissime

[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non ci chieda alcun giudizio sulle sue impressioni sulla valutazione clinica fatta dal suo urologo nell'esaminare una situazione confusa e complessa come la sua.

Provi ora a seguire le indicazioni ricevute e poi ci riaggiorni.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#13] dopo  
Utente 176XXX

va bene dottore faccio 5 giorni di oky e vi aggiorno, grazie
saluti

[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, qua siamo, ci aggiorni.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#15] dopo  
Utente 176XXX

buongiorno... sono al 4 giorno di assunzione di oky, volevo aggiornarvi, beh il fastidio e gonfiore che mi sentivo in zona pelvica è notevolmente ridotto, anche il fastidio all'inguine e tutto.
Però il gocciolamento continua, sento ancora un po gonfio la zona della prostata, e questa situazioni mi preoccupa un pò, in passato avevo avuto episodi di gocciolamento ma non ci avevo fatto caso piu di tanto perchè si erano risolti nel giro di qualche giorno, invece adesso sono già 6 giorni e niente. Volevo descrivervi in dettaglio i sintomi perchè secondo me non è affatto una pubalgia :-(
Innanzi tutto vado a urinare circa 6 o 7 volte al giorno non so se è normale,
ogni volta che urino, appena finisco e come si mi rimana sempre altra urina e infatti se rimango li continua a gocciolare ancora una modesta quantità di urina, poi quando mi asciugo e tutto vado via e al primo sforzo o al solo sedermi ecco che esce 1 o 2 gocce di urina, altra cosa che ho notato, se rido forte ho come una sensazione che perdo urina ma forse in realtà non la perdo davvero, sarà solo una senzazione, stessa senzazione quando salto oppure mi siedo di botto insomma a ogni pressione della zona pelvica grosso modo. altra cosa, questa mattina avevo la vescica piena piena di solito vado a urinare e esce un bel flusso invece sta mattina era come se era frenata da un qualcosa, non lo so come descrivere, il flusso c'era ma non come doveva essere!
il gonfiore anche se di meno ancora lo percepisco nella zona della prostata, vorrei tanto sapere cosa cavolo mi prende, il medico urologo non mi ha prescritto nessun esame ma io non sto tranquillo...
secondo me non si svuota completamente la vescica non so cosa pensare davvero per favore chiaritemi un po questa cosa, sarebbe utile fare altri esami? questo problema può essere dovuto al mese di trattamento con levoxacin? ( effetti collaterali a S N C o altri effetti?)
qualche irritazione? anche se bruciore non ne ho tanto diciamo, grazie davvero a chi mi risponde

[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se il "fastidio e gonfiore che si sentiva in zona pelvica è notevolmente ridotto" vuol dire che la sua situazione clinica sta migliorando; gli altri sintomi possono eventualmente persistere ma dovrebbero essere in attenuazione pure loro.

Sulle valutazioni diagnostiche da fare, per monitorare la situazione, deve invece sempre sentire il suo urologo ma penso che una ecografia post minzione ed un uroflussogramma sono esami che non possono essere negati a nessuno.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#17] dopo  
Utente 176XXX

bene domani penso di ritornare dall'urologo e chiedo cosi questi due esami che mi ha consigliato lei, grazie dottore

[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, fatti questi, poi ci aggiorni.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#19] dopo  
Utente 176XXX

salve dottore la volevo aggiornare, ho eseguito oggi pomeriggio un'ecografia ai reni vescica e prostata, (non transrettale) con valutazione del residuo post-minzionale
ecco il referto:
Reni in sede, con dimensioni regolari e spessore parenchimale conservato;
si segnala bozzatura del terzo medio del rene sinistro, senza distorsioni delle strutture afferenti. (il radiologo mi ha detto che è una cosa congenita non preoccupante dice che si chiama gobba del dromedario, boh)
Non dilatazioni delle vie escretrici nè immagini riferibili a calcoli di visibilità ecografica nei due lati ove si eccettui millimetrico spot iperecogeno al gruppo caliceale medio del rene sinistro, dubbio per microcalcolo.
Vescica normodistesa dall'urina transonica, senza evidenti lesioni parietali nè calcoli nel suo lume.
Regolare il tratto terminale degli ureteri.
Prostata di dimensioni normali (37 x 27 x 33 mm; 17,5 cc) con ecostruttura omogenea fatta eccezione per millimetrica areola fibrocalcifica disposta in sede parauretrale destra;
macroscopicamente conservati i profili ghiandolari.
Discreto residuo post-minzionale in vescica ( 44 cc ).


Ecco ora io mi chiedo come mai sto gran residuo nella mia vescica? Ho problemi ai nervi forse? atri problemi di altra natura? Può essere tutto questo residuo conseguenza di una prostatite? E se si in che modo? Lo vorrei tanto capire...
Poi mi preoccupano tutte ste cose, la calcificazione nella prostata, l'abbozzamento nel rene.. il microcalcolo.. mah...
premetto che sta mattina ho consegnato urine e sperma per urinocultura e spermocultura, i risultati sabato...
aspetto dei vostri chiarimenti grazie a chi mi dedicherà del tempo

[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Stia tranquillo le cose emerse non sono determinati per capire il suo disturbo eccetto il residuo post-minzionale.

Ora faccia, oltre alle valutazioni già programmate, anche un uroflussometria e poi ci riaggiorni.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#21] dopo  
Utente 176XXX

ok oggi chiedo per l'uroflussometria vediamo se la fanno nel centro diagnostico...
ma le volevo chiedere, centra qualcosa il fatto che ultimamente vado 2 o 3 volte di corpo? e che produco sempre aria? boh, non ci capisco più nulla dottore, io sono preoccupato, ogni volta che vado a urinare finisco, ed è come se ancora devo fare pipì, infatti aspetto 1 minuto e se mi metto di nuovo ne faccio ancora.. e poi dopo 5 minuti se vado di nuovo un'altra goccina... mah è molto strano, il fatto è che io mi ricordo che spesso mi capitava questo fatto di urinare e poi se riandavo la facevo un altro pò, certo non avevo lo stimolo di adesso e neanche il dolore, e quindi non pensavo ci fosse qualcosa di male...
Non è che è una cosa congenita? mah... mi può spiegare le cause di questo ristagno post- minzionale? almeno per capirci qualcosa dottore per favore ho bisogno di chiarimenti

[#22] dopo  
Utente 176XXX

assurdo qui in zona da me non fanno l'uroflussimetria :-(

[#23] dopo  
Utente 176XXX

sono riuscito a prenotarla in ospedale dopo 20 telefonate domani pomeriggio..

[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

potrebbe essere un problema infiammatorio o neurologico.

Comunque l'uroflussometria è il primo passo da fare, senta il suo medico di fiducia che sicuramente è informato meglio di noi delle strutture, vicine alla sua residenza, dove si fa questa valutazione clinica.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#25] dopo  
Utente 176XXX

neurologico? in che senso dottore? cosa potrebbe essere?

[#26] dopo  
Utente 176XXX

dottore?
mi può dire qualcosa? a cosa pensava?

[#27] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
A tutte le infinite e possibili cause organiche che possono scatenare un problema analogo al suo che però, vista anche la sua giovane età, sono poco improbabili; ma ora per favore faccia questa benedetta uroflussometria!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#28] dopo  
Utente 176XXX

buongiorno dottore ho eseguito ieri pomeriggio l'uroflussometria,
il medico che me l'ha fatto dice che è abbastanza normale come posso fare a fargliela vedere? intanto gli scrivo i parametri sotto al grafico:

Tempo di attesa:5.70 sec ( è lungo perchè ho dato prima il via al medico sbagliando e ho iniziato dopo a urinare..
Flusso massimo: 19,6 ml/ sec
Flusso medio :10,9 ml/sec
Tempo al flusso max 7,20 sec
Tempo fra il 5% e il 95% del flusso max : 13,80 sec
Tempo di flusso: 21,00 sec
Tempo di discesa: 8,70 sec
Tempo di svuotamento: 21,00 sec
Volume al flusso max: 101 ml
Volume svuotato: 228 ml
Flusso massimo corretto: 1,3ml^1/2/sec
accellerazione: 2,73 ml/sec^2
massima veloc. di contrazione: 14,8mm/ sec
Volume residuo: -----

le volevo dire che durante l'esame purtroppo ho spostato la gamba e si è un po affievolito il flusso, è stato durante il 14 secondo circa guardando il grafico, infatti il medico se n'è accorto subito.
cmq per info ho bevuto 1,5 litri di acqua finiti di bere 10 min prima dell'esame, e dopo ho urinato altre 3 volte a casa
aspetto sue considerazioni, grazie dottore

[#29] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sembra una valutazioneurologica tranquillizzante.

Visti comunque i problemi da lei sollevati, sarà bene, per avere una più precisa valutazione, ripeterla con riempimento vescicale maggiore e senza "spostare gambe od altro".

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#30] dopo  
Utente 176XXX

dottore cmq il riempimento vescicale c'era e.. perchè io non ce la facevo quasi piu a tenerla, e poi ho finito di bere 10 minuti prima dell'esame, ma ho iniziato 1 ora prima e mezzo litro tutto di un sorso... cmq quindi tutto sommato di neurologico non dovrei avere nulla lei pensa?

ad ogni modo domani a mezzogiorno ritiro gli esami di urinocultura e spermicultura e vediamo, mostro tutto all'urologo anche se secondo me dovrei prendere un altro parere, peccato che lei visita a milano o firenze, io sono siciliano quindi.... se penso alla pubalgia che mi aveva detto, mi sorgono molti dubbi
Senta dottore un'altra cosa volevo dirle, mi capita sempre quando finisco di urinare di sentirmi sempre umido, un leggero fastidio alla base del pene e mi viene da toccarlo, come se fosse rimasto qualche goccia di urina li alla base, è una sensazione strana, poi ho la punta della cappella quasi sempre rossa anche se non mi brucia..
forse potrebbero aiutare a capire queste info.. grazie tante e scusi per la perdita enorme di tempo che mi dedica

[#31] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì, l'uroflussometrià già fatta è sostanzialmente nella norma.

Vediamo ora le valutazioni colturali.

Cordiali saluti.


Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#32] dopo  
Utente 176XXX

dottore cmq il riempimento vescicale c'era e.. perchè io non ce la facevo quasi piu a tenerla, e poi ho finito di bere 10 minuti prima dell'esame, ma ho iniziato 1 ora prima e mezzo litro tutto di un sorso... cmq quindi tutto sommato di neurologico non dovrei avere nulla lei pensa?

ad ogni modo domani a mezzogiorno ritiro gli esami di urinocultura e spermicultura e vediamo, mostro tutto all'urologo anche se secondo me dovrei prendere un altro parere, peccato che lei visita a milano o firenze, io sono siciliano quindi.... se penso alla pubalgia che mi aveva detto, mi sorgono molti dubbi
Senta dottore un'altra cosa volevo dirle, mi capita sempre quando finisco di urinare di sentirmi sempre umido, un leggero fastidio alla base del pene e mi viene da toccarlo, come se fosse rimasto qualche goccia di urina li alla base, è una sensazione strana, poi ho la punta della cappella quasi sempre rossa anche se non mi brucia..
forse potrebbero aiutare a capire queste info.. grazie tante e scusi per la perdita enorme di tempo che mi dedica

[#33] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì, l'uroflussometrià già fatta è sostanzialmente nella norma.

Vediamo ora le valutazioni colturali.

Cordiali saluti.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#34] dopo  
Utente 176XXX

salve dottore ho ritirato gli esami gli posto i risultati:

URINE

colore : giallo oro
aspetto : limpido
ph: 5.5
peso specifico: 1.02 (mi sembra un pò bassino)
Albumina: assente
glucosio: assente
chetoni: assenti
urobilina: assente
pigmenti biliari: assenti
pigmenti ematici: assenti
nitriti: assenti


cellule delle alte vie: assenti
cellule delle b. v. u.: assenti
leucociti: 2-3
eritrociti: assenti
cristalli: assenti
cilindri: assenti
batteriuria: assente
piociti: assenti
mucopus: assente

SPERMIOCULTURA: l'esame colturale non ha evidenziato lo sviluppo di germi patogeni e miceti
ESAMI CULTURALI DELLE URINE : assenza di sviluppo microbico

alla luce di ciò? credo non sia un infezione, ma cosa è?????
il mio urologo in clinica non risponde, penso ormai lunedi...
mi può dire qualcosa lei dottore?
grazie

[#35] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Da questa postazione, senza una valutazione clinica diretta, poco le posso dire rispetto a tutte le osservazioni gia' esposte in precedenza.

Pensare a problematiche psicologiche?

Risentiamo ora il suo urologo in diretta.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#36] dopo  
Utente 176XXX

pensa che potrebbe essere ansia? ( che ne ho parecchia in questo periodo a causa dell'ascesso polmonare)
e il dolore perineale allora? come si spiega? tutti quei fastidi? boh
cmq va bene aspettiamo l'urologo...

[#37] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' la cosa piu' corretta da fare.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#38] dopo  
Utente 176XXX

pensa che potrebbe essere ansia? ( che ne ho parecchia in questo periodo a causa dell'ascesso polmonare)
e il dolore perineale allora? come si spiega? tutti quei fastidi? boh
cmq va bene aspettiamo l'urologo...

[#39] dopo  
Utente 176XXX

dottore le posso chiedere una cosa? secondo lei avere rapporti non protetti porta dei pericoli per la mia partner con questi miei problemini? che rischi ci sono? perchè lei è diciamo quasi allergica al condom :-(

[#40] dopo  
Utente 176XXX

dottore le posso chiedere una cosa? secondo lei avere rapporti non protetti porta dei pericoli per la mia partner con questi miei problemini? che rischi ci sono? perchè lei è diciamo quasi allergica al condom :-(

[#41] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

gli unici pericoli, viste le valutazioni colturali negative, possono essere riferiti ad una eventuale gravidanza indesiderata.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#42] dopo  
Utente 176XXX

Dottore le rompo sempre la testa, sono un po preoccupato, dirà che novità...
beh sono andato questa mattina dall'urologo, visti gli esami, ecografia uroflussimetria e esami culturali, mi ha prescritto il deprox mi sembra che si chiami cosi, voleva anche provare con un altra medicina che causava azoospermia, ( un invertitore di flusso mi sembra, dice che l'eiaculazione sarebbe avvenuta verso la vescica) ma vista la mia preoccupazione ha deciso di prescrivermi il deprox che a suo avviso ha un azione piu lunga anche se più blanda, fino a qui tutto ok, solo che non gli ha convinto quella bozzatura segnalata nell'ecografia a terzo medio del rene sinistro, dice che dovrei provare, magari quando farò la tac di controllo per l'ascesso polmonare che ho avuto, provare a fare una tac anche al rene per vedere di preciso cos'è, perche l'ecografia dice che non si vede molto, ora io sono preoccupato sono passato dall'ospedale dove ero ricoverato per l'ascesso e ho chiesto un breve consulto in urologia e mi hanno consigliato un urotac o tac con mezzo di contrasto...
io dovrei fare una tac di controllo per gli inizi di marzo, ma io dico, ma non era solo una cosa congenita priva di risvolti patologici?
Lei dottore credo che abbia avuto esperienze di queste bozzature?
Ma cosa cavolo sono? può darmi dei chiarimenti per favore? grazie

[#43] dopo  
Utente 176XXX

Dottore le rompo sempre la testa, sono un po preoccupato, dirà che novità...
beh sono andato questa mattina dall'urologo, visti gli esami, ecografia uroflussimetria e esami culturali, mi ha prescritto il deprox mi sembra che si chiami cosi, voleva anche provare con un altra medicina che causava azoospermia, ( un invertitore di flusso mi sembra, dice che l'eiaculazione sarebbe avvenuta verso la vescica) ma vista la mia preoccupazione ha deciso di prescrivermi il deprox che a suo avviso ha un azione piu lunga anche se più blanda, fino a qui tutto ok, solo che non gli ha convinto quella bozzatura segnalata nell'ecografia a terzo medio del rene sinistro, dice che dovrei provare, magari quando farò la tac di controllo per l'ascesso polmonare che ho avuto, provare a fare una tac anche al rene per vedere di preciso cos'è, perche l'ecografia dice che non si vede molto, ora io sono preoccupato sono passato dall'ospedale dove ero ricoverato per l'ascesso e ho chiesto un breve consulto in urologia e mi hanno consigliato un urotac o tac con mezzo di contrasto...
io dovrei fare una tac di controllo per gli inizi di marzo, ma io dico, ma non era solo una cosa congenita priva di risvolti patologici?
Lei dottore credo che abbia avuto esperienze di queste bozzature?
Ma cosa cavolo sono? può darmi dei chiarimenti per favore? grazie

[#44] dopo  
Utente 176XXX

Dottore le rompo sempre la testa, sono un po preoccupato, dirà che novità...
beh sono andato questa mattina dall'urologo, visti gli esami, ecografia uroflussimetria e esami culturali, mi ha prescritto il deprox mi sembra che si chiami cosi, voleva anche provare con un altra medicina che causava azoospermia, ( un invertitore di flusso mi sembra, dice che l'eiaculazione sarebbe avvenuta verso la vescica) ma vista la mia preoccupazione ha deciso di prescrivermi il deprox che a suo avviso ha un azione piu lunga anche se più blanda, fino a qui tutto ok, solo che non gli ha convinto quella bozzatura segnalata nell'ecografia a terzo medio del rene sinistro, dice che dovrei provare, magari quando farò la tac di controllo per l'ascesso polmonare che ho avuto, provare a fare una tac anche al rene per vedere di preciso cos'è, perche l'ecografia dice che non si vede molto, ora io sono preoccupato sono passato dall'ospedale dove ero ricoverato per l'ascesso e ho chiesto un breve consulto in urologia e mi hanno consigliato un urotac o tac con mezzo di contrasto...
io dovrei fare una tac di controllo per gli inizi di marzo, ma io dico, ma non era solo una cosa congenita priva di risvolti patologici?
Lei dottore credo che abbia avuto esperienze di queste bozzature?
Ma cosa cavolo sono? può darmi dei chiarimenti per favore? grazie

[#45] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

penso che i colleghi consultati, vista anche la sua ansia esagerata ed un pò incontrollata, hanno pensato di farle fare una UroTAC anche per tranquillizzarla un pò.

Vedo però che la manovra ha avuto un effetto contrario!

Da qui non posso darle purtroppo altre indicazioni precise e corrette non avendo visto nulla; segua ora comunque le indicazioni ricevute.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#46] dopo  
Utente 176XXX

salve dottore sono andato da un altro urologo che mi sembra molto più preparato del precedente, che forse non era neanche urologo ma nefrologo, cmq mi ha prescritto l'omnic per 20 gg, sostiene che il dolore perineale non è dovuto alla prostata ma all'uretra, e poi ha visto il tracciato dell'uroflussimetria e mi ha detto subito che c'è un ostruzione perchè non è a campana, quindi bisogna valutare tra 20 gg e ripeterla dopo la cura, per quanto riguarda la bozzatura sul rene sinistro lui dice che non è nulla di patologico ma siccome io sono dannatamente ansioso lo ammetto mi farà fare una tac con m.d.c all'addome in concomitanza con il controllo che dovrò fare per il polmone. Ho paura di questo mezzo di contrasto sinceramente anche se non posso di certo stare col dubbio, ho davvero paura che possa essere qualcosa di brutto. Pazienza, intanto sta mattina ho iniziato l'omnic e sono fiducioso tutto sommato.
Solamente che ho notato che certe volte mentre dormo in un fianco, o con il gomito piegato si addormentano le ultime due dita della mano e mi sveglio, sono costretto a muovere il braccio e pompare sangue, ma è perchè si comprime qualche vena e non passa il sangue? Non credo ci sia da preoccuparsi... o posto questi sintomi in neurologia o cardiologia? che mi consiglia dottore a chi posso chiedere?

[#47] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

mi sembra sempre un pò sottoposto ad un ansia a volte eccessiva ed inutile.

Comunque, se lo desidera posti pure le sue domande, presentate in modo mirato e sintetico, anche in altre sezioni del nostro sito, se la cosa le può essere utile, soprattutto a calmare la sue ansie..

Cordiali saluti,
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#48] dopo  
Utente 176XXX

e lo so dottore però i dolori non me li invento cavolo, ieri sono andato all'ospedale perchè mi è venuto un attacco di tachicardia, mi hanno fatto l'ecg e via a casa... poi questa notte invece mi è addormentato tutto il braccio destro, era senza forze, mi tremavano le mani, e sono riandato all'ospedale, e sempre mi prendono per ansioso, mi hanno dato delle gocce di tranquillante, un altro ecg e a casa... però intanto tutta la notte non ho potuto dormire mi svegliavo ogni 5 minuti con uno scatto nervoso, e tramavo... tutt'ora il tremore è diminuito ma c'è e anche un leggero senso di intorpidipento al braccio destro, non pensa che sia necessario qualche altro approfondimento? anche per una mia tranquillità?

[#49] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, ma per questo deve risentire ora in diretta il suo medico di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com