Utente 156XXX
Salve a tutti i dottori siete sempre gentili e vi ringrazio anticipatamente per tutte le vostre risposte. Veniamo al dunque. Da circa un mesetto ho un fastidio che mi perseguita. In pratica il tutto e' iniziato con un sintomo di gocciolamento dal pene anche se questo non c'era. Ho pensato subito ad un infezione tipo cistite ho sentito il mio medico e mi ha detto trattasi di cistite e mi ha prescritto un disinfettante Monuril 2 buste il tutto sembrava essere passato fino a quando in seguito ad una masturbazione con eiaculazione normale il problema si è' ripresentato e oltre allo stimolo a fare pipì si è' presentato un fastidio interno all'uretra come se ci fosse un blocco a tal punto di non riuscire più a urinare anche se avevo lo stimolo nonostante tutto bevevo molto e quando urinavo facevo poche gocce o dovevo sforzarmi con gli addominali. Allora leggendo un po' ho pensato ad una prostatite anche se non ho febbre e dolori basso ventre. Mi reco al pronto soccorso per paura mi vengono fatti prelievi sangue esame urine e urinocultura eco- addome ma nulla di positivo. Al pronto soccorso mi viene prescitto una cura con antibiotico Bactrim per 5 gg e dopo pastiglie di mirtillo rosso per disinfettare le vie urinare e prescritta un e o dell'apparato urinario. Siamo a fine luglio. Parto x le ferie il 25 e guarda caso i sintomi scompaiono. Pipi regolare nessun fastidio comunque finisco la cura rientro dalle ferie e dopo una nuova masturbazione si ripresenta il tutto. Riprendo Bactrim ma senza giovamento. Mi reco a visita ieri da un urologo mi visita sotto lo scroto mi tasta un po' il pene e mi di e che potrebbe trattarsi di un calcolo spostatosi dal rene alla vescica ecco come spiega continui stimoli e dolore pelvico. Ma l'eco fatt al PS non evidenzia nulla. Mi prescrive rx addome diretto e eco apparato urinario. La prostata non mi ha controllato per via della non febbre. Voi cosa ne pensate? Può trattarsi di un calcolo o prostatite o uretrite? Comunque farò giorno 9/9 gli esami vedremo.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

l'ipotesi di un calcolo non è "assurda" ma dovrebbe essere sostanziata da una familiarità, presenza di globuli rossi nelle urine, immagini ecografiche renali, e alla radiografia altrimenti sembreebbe solo una ipoteso fantastica.
Si rivolga ad un altro specialista e faccia gli esami colturali delle urine e dello sperma
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 156XXX

Ma come può essere che a volte avendo lo stimolo anche al mattino appena sveglio la faccio normalmente e alcune volte non riesco? Può essere la prostata? Ma anche senza sintomi di febbre e dolori? Che esami mi consiglia da eseguire x essere sicuro e trovare il problema? Può essere una cistite non curata bene anche se ho fatto ciproxin e bactrim per una settimana? O uretrite o ancora stenosi uretrale? Quando si fa fatica a urinare si chiama stranguria? Con l'eco apparato urinario si vede tutto intendo vescica uretra uretere reni ect? Grazie della risposta ma inizioa preoccuparmi anche perché da ieri ho anche alcuni dolorini sotto i testicoli.

[#3] dopo  
Utente 156XXX

Salve ho eseguito una visita urologica da un mio urologo di fiducia, la visita e' andata bene nel senso che lui mi ha detto che la prostata e' piccola e l'uretra e libera e mi ha indicato di effettuare una nuova eco apparato urinario che ho effettuato e tutto nella norma in più mi ha prescritto spermiocultura + antibiogramma per miceti germi acidi nucleici clamidia e ureaplasma E urinocultura dopo massaggio prostatico per gli stessi germi. Li ho effettuati e hanno trovato clamidia nella'urinocultura. Adesso il problema e' curare la clamidia o fare anche un eventuale urografia o cistografia? Grazie x le vostre risposte anticipatamente

[#4] dopo  
Utente 156XXX

Che esami mi consigliate per escludere altre patologie? Possibile che la clamidia l'abbia presa tanti anni fa quando stavo insieme a mia moglie? Da circa 2 anni non ho mai avuto rapporti con altre donne.

[#5] dopo  
Utente 156XXX

Che esami mi consigliate per escludere altre patologie? Possibile che la clamidia l'abbia presa tanti anni fa quando stavo insieme a mia moglie? Da circa 2 anni non ho mai avuto rapporti con altre donne. Che cura potrò fare cosi da tornare in forma e combattere questo germe? E' ha rischio la mia fertilità? Di nuovo grazie

[#6] dopo  
Utente 156XXX

Salve gentili dottori siccome non ho ricevuto più nessuna risposta aggiorno la mia situazione in merito alla cura della clamidia che ho effettuato circa due mesi fa con minocin x 2 settimane e permixon x 40 GG. Adesso ho rifatto l'urinocultura dopo massaggio prostatico in attesa di referto, ma i miei sintomi sono peggiorati nel senso che ho sempre stimolo ad urinare un fastidio all interno del pene come se ad ogni spostamento anche sedendomi ci sia un passaggio di fluido. Ma di più una sensazione di piacere come se mi dovessi masturbare toccando il glande anche pero senza masturbazione che va dalla vescica al retto. Tutto questo può essere dovuto alla prostata infiammata o alla clamidia che ancora persiste? Come posso risolvere questi fastidi e che esami è meglio effettuare? Rettoscopia urografia o cistografia? Che cura mi consigliate? Grazie anticipatamente