Utente 203XXX
Buongiorno;
Mia madre, 71 Anni, Sabato scorso ha avuto un episodio molto doloroso che la guardia medica ha diagnosticato come Cistite emorragica, curata con antibiotici; Il medico di Base era più propenso ad una colica renale, così ha prescritto una ecografia addome, fatta oggi con l'esito seguente:
"Fegato lievemente ingrandito, strutturalmente disomogeneo senza evidenza di franche focalità. Colecisti normodistesa a pareti regolari, contenente almeno due inclusi litiasici delle dimensioni massime di 8 mm. Non dilatazione del sistema biliare intra ed extra apatico. Testa e Corpo pancreatici così come la milza nei limiti. Reni in sede, regolari per dimensioni e morfologia senza segni di idronefrosi e nefrolitiasi bilaterale. Si segnala in corrispondenza del terzo medio-superiore del rene di SN, corticale, presenza di immagine iperecogena di 28 mm, di cui appare indicato completamento con TC con mdc. Cisti semplice polare inferiore DX di 26 mm. Aorta addominale ectasica con diametri assiali di 34 x 33 mm ed estensione longitudinale di 26 mm. In sede pelvica vescica distesa, a pereti regolari e contenuto omogeneo. Non espansi pelvici né liquido libero in addome."
Mia madre è sottoposta a controlli periodici perchè operata di emicolectomia DX ad Aprile 2008 per K; Non ha fatto Chemio perchè i noduli asportati erano solo reattivi. Nessuna eco precedente (ogni 10 mesi circa) aveva rilevato la formazione al rene; La TAC al colon fatta ad Aprile 2012 invece lo segnalava in questi termini: "Reperti extracolici: micro formazioni iperdense da calcoli della colecisti.Ipertrofia nodulare (12 mm) del surrene sn, in prima istanza da riferire ad adenoma."
Io non so se Il "Surrene" e il "terzo medio-superiore del rene di SN, corticale" sono la stessa cosa; Se così fosse la TAC di 16 mesi fa lo rilevava di 12 mm mentre ora è di 28. Una crescita così rapida può significare che sia una formazione non benigna? Se invece il Surrene è tutt'altra cosa, significa che questa formazione di 28 mm si è creata in soli 8 mesi, perchè all'ultima eco di Dicembre 2012 non fu rilevato nulla al rene SN, infatti l'esito recitava "I reni sono normali per sede, morfologia, ecostruttura e dimensioni; normale il rapporto cortico-midollare; non evidenti grossolani calcoli nè dilatazioni delle vie urinarie; Verosimili cisti bilaterali, la maggiore di 19 x 19 mm al polo inferiore del rene Dx".
So che solo la TAC potrà darci informazioni precise, ma chiedevo se, per esperienza, un quadro simile può essere riconducibile ad un tumore del rene da operare, o a conseguenze del K al colon che si manifestino dopo 5 anni;
Ritenete Opportuna una TAC con mdc localizzata ai reni oppure dell'addome completo?
Aggiungo come info che mia madre è cardiopatica per IMA alla coronaria dx con occlusione non recuperabile e che ultimamente dice di sentire sempre una profonda stanchezza (ha fiato corto dopo 4 o 5 passi).
Grazie molte della disponibilità e del servizio che offrite.
Cordiali Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
ALTAMURA (BA)
BRINDISI (BR)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile lettore, io comprendo la sua ansia ,ma se l'ecografista ha ritenuto opportuno di richiedere una TC è perché non è in grado di esprimere una diagnosi e neanche possiamo farlo noi ,senza ,tra l'altro ,avere la possibilità di vedere le immagini ecografiche. La TC andrebbe fatta con il contrasto . Se la mamma presenta dispnea al minimo sforzo prima della TC le consiglio una valutazione cardiologica . Distinti saluti
Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi

[#2] dopo  
Utente 203XXX

Davvero Molte Grazie per la Risposta! Attenderemo l'esito della TAC; Al controllo cordiologico dello scorso Maggio la mamma era in buon compenso, chiamerò comunque il suo cardiologo per esporgli la necessità del metodo di contrasto. Ancora grazie infinite per il servizio che offrite.
Cordiali Saluti,