Utente 340XXX
Buonasera,
mi chiamo Camilla e ho 28 anni.
Oggi mi è successa una cosa strana: ero a fare jogging ed ho avvertito il bisogno di urinare, ma ero ormai partita e l'ho trattenuta circa 40 minuti, durante i quali sentivo la vescica gonfia e dolorante. Appena tornata a casa ho fatto la pipi, e da quel momento ho iniziato ad avvertire il bisogno impellente di fare pipi, come se mi scoppiasse la vescica..solo che poi esce a goccine misere. Appena fatta mi sento bene, ma dopo nemmeno 1 minuti riecco lo stimolo impellente.
E' andato avanti così tutto il pomeriggio, per fortuna l'intervallo di tempo tra gli stimoli si è un po dilatato, ma tuttora ogni poco devo correre in bagno.
Potrebbe essere cistite? non l'ho mai avuta, e non ho mai avuto problemi di salute seri.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
la proma ipotesi è certamente quella di una banale cistite, i sintomi sono molto comuni, comprendiamo la sua apprensione se non è mai incorsa proma in qualcosa di simile. Le attuali linee guida in questi casi, in assenza di febbre o evidenti complicazioni, consigliano unicamente di bere molta acqua (2 litri al giorno) e valutare l'evoluzione nel corso delle successive 36-48 ore. La maggioranza delle cistiti occasionali hanno cosìla tendenza a risolversi spontaneamente, dimostrando una progressiva riduzione dei sintomi, fino alla loro completa scomparsa dopo 4-5 giorni. Se questo non avviene, sarebbe opportuno eseguire un esame delle urine con urocoltura ed, a giudizio del suo medico curante, iniziare o meno una terapia antibiotica empirica a largo spettro. tenga anche conto che la quasi totalià delle cistiti femminili è più o meno direttamente legata ad una funzione intestinale non perfetta. Questa dovrà essere attentamente presa in considerazione nell'ottica di una prevenzione da possibili nuovi episodi.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 340XXX

La ringrazio per la celere risposta.
Stanotte non ho mai dormito, avevo dolori muscolari, brividi di freddo nonostante fossi coperta e un dolore molto forte vicino alle ovaie, come se mi dovesse arrivare il ciclo, e in effetti mi deve arrivare, ma per il momento niente, e non so se il dolore era dovuto all'infezione o al ciclo.
Stamani inoltre ho 37 di febbre, che non è molto ma per me che non ho febbre da quando ho circa 10 anni mi fa pensare.
Ad ogni modo oggi andrò dal medico curante.

Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
la presenza di un rialzo della temperatura può indurre ad una terapia antibiotica empirica fin dall'inizio. Si rivolga comunque al suo curante.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing