Preoccupato per condiloma al pene..quali rischi ci sono?

Salve, qualche mese fa avevo un micro taglietto nel frenulo nel pene, e da circa 3 mesi dopo che si è cicatrizzato in quella parte si sono formati delle specie verruche a forma di cresta di gallo..come ha visto il mio medico crede appunto che siano dei condilomi, anche perchè la mia ragazza prima che venissero a me ha avuto queste verruche che poi le sono scomparse da sole, il suo ginecologo domani le farà anche un pap test per il papilloma virus.
A me invece dopo 1-2 mesi dalla comparsa, mi sono leggermente aumentante di numero e dimensione e mi sono comparse altre 2 piccole verruche nel corpo del pene
Premettendo che sono un tipo molto ipocondriaco ho già prenotato una visita dermatologica, ed ho anche parlato con un dermatologo amico di famiglia, il quale mi ha consigliato di mettere aldara crema..
Vista appunto la mia ipocondria, nell'attesa volevo chiedervi quali sono i rischi che corro e se devo preoccuparmi?
..Tra una settimana partirò in vacanza e non so potrò fare entro questo mese la visita dermatologica, mi devo preoccupare e rinunciare a partire per fare la visita? Ho letto la correlazione dei condilomi con i tumori e sono molto preoccupato..aiutatemi..
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 27,3k 1,3k 15
Gentile Giovanotto,
l'unica reale preoccupazione è quella che i condilomi sono parecchio infettivi, pertanto, fin quando la situazione non verrà risolta, i rapporti sessuali dovranno essere rigorosamente protetti. Al di là di questo, non ravvediamo alcun serio pericolo immediato, che le imponga delle rinunce così drastiche. Il trattamento di piccoli condilomi può avvenire in proma battuta con l'applicazione locale di sostanze come la podofillotossina oppure il più moderno e costoso prodotto cui fa riferimento il dermatologo. Le indicazioni vanno ovviamente poste in base ad una attenta valutazione diretta, urologica o dermatologica.

Saluti

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test