Utente 470XXX
Salve.
Ad agosto ebbi difficoltà di minzione: avvertivo bruciore e andavo spessissimo in bagno.
Dopo un consulto dal medico di base, che già mi diagnisticò prostatite, feci una radiografia dell'addome, dal quale non si evinceva alcunché, ed urinocoltura, anch'essa negativa.
Col tempo sparisce la difficoltà ad urinare, ma subentra un fastidio, delle fitte, nella zona identificabile tra scroto ed ano. Queste fitte avvengono una volta sì e dieci no, (dipende in che posizione mi trovo) quando contraggo i muscoli della suddetta zona, o mentre eiaculo.
Eseguo visita urologica, mi viene confermata la prostatite e diagnosticato varicocele. Mi viene prescritta cura di antibiotico+antinfiammatorio.
Terminata la cura, torno dall'urologo che, controllatomi la prostata, mi dice che è in via di guarigione.
Il fatto è che il fastidio continua e, specialmente dopo l'attività sessuale, le fitte avvengono più frequentemente del solito.
L'urologo dice che non c'è bisogno di effettuare nuovamente la cura antibiotica.
Da dire che sono un soggetto ansioso e che somatizzo all'estremo.
C'è correlazione tra varicocele (II-III GRADO A SX) e prostatite? Pensa ci siano altri motivi? Cosa posso fare?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

lasci perdere la correlazione non razionale, da lei fatta, tra "varicocele e prostatite"; segua le indicazioni datele dal suo urologo.

I sintomi, ancora da lei avvertiti, potrebbero essere solo un residuo del problema infiammatorio alla prostata ma in risoluzione e potrebbero quindi non richiedere alcuna antibioticoterapia.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 470XXX

La ringrazio per la celere risposta.
L'umore non è dei migliori a causa del protrarsi dei sintomi e dei tempi di guarigione più lunghi del previsto, anche se generalmente so che la prostata ci mette un bel po' a rinsanire. Poi un pizzico di preoccupazione per il varicocele...
P.s da dire che le fitte nella zona tra scroto e ano erano migliorate, poi, dopo un'attività sessuale un pochino più "intensa" del solito, il giorno dopo, (ieri) le ho avvertite più frequentemente. Poi magari mi sto fissando!

Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Si tranquillizzi e cerchi di non drammatizzare inutilmente la sua attuale situazione clinica!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 470XXX

Salve dottore,
Venerdì dovrò essere operato, causa varicocele dovrò essere sottoposto ad anestesia spinale. Siccome sono allergico al ciproxin, mi è stata data una cura protezione stomaco-antistaminico-cortisone da eseguire 5 giorni prima dell'intervento.
Ci sono probabilità che avvenga uno shock anafilattico a causa dell'anestesia?
Sono un po' preoccupato...
Grazie e mi perdoni le paranoie!

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Difficile se è solo allergico alla Ciprofloxacina!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 470XXX

Spero! Ho 23 anni e solo col ciproxin mi sentii male...

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#8] dopo  
Utente 470XXX

Buon pomeriggio dottore
L'operazione al varicocele è andata. Il 12\12 visita dall'urologo, quello che mi operò, per cambiare la medicazione e per controllare la prostata. Tutto bene.
Continuo però DA AGOSTO ad avvertire "gocce di pipì" post minzione, e da qualche giorno anche bruciore nel durante.
Se urino da seduto mi da più fastidio che da in piedi (non so se cambi qualcosa).
Durante l'eiaculazione ieri ho sentito delle fitte diciamo sull'asta del pene. Scusate la ma non so come chiamarla!
Non so adesso se la prostata sia guarita per davvero! Si tratta di uretrite secondo lei?
La ringrazio anticipatamente.

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ora, senza ansie e furie inutili, bene risentire in diretta sempre il suo andrologo di riferimento che potrà così rivalutare attentamente ed in diretta se il suo problema sia ancora presente o no.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com