Utente 403XXX
Buongiorno,
nel 2006 sono stato operato per seminoma testicolare e discutendo con l'ugologo che mi operò, mi consigliò (avendo familiarità con il K prostatico - padre operato nel 2011) di iniziare una decina d'anni prima i controlli del PSA. All'alba dei 40 anni ho fatto il primo controllo ed il risultato è 1.79 (metodo Eclia Siero9).
Secondo il range standard io sarei fuori (< 40 anni:

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
In effetti si tratta di un livello di PSA un poco più altro di quanto ci si attenderebbe alla sua età, quantomeno se non vi sono intercorrenti disturbi infiammatori delle base vie urinarie.. Anche se alla valutazione specialsitica diretta non si riscontrano elementi di sospetto sarebbe opportuno proseguire fin d'ora i controlli del PSA con cadenza annuale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 403XXX

Grazie dott. Piana,
ho già provveduto a farmi inserire il PSA nei miei controlli annuali. Ho sentito poco fa il mio medico di base ed ha detto che il valore è accettabile.
Personalmente credo di escludere, almeno al momento, un controllo dallo specialista, dato che di disturbi non ne ho: che ne pensa?

grazie!

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Posto che tutti i maschi dovrebbero sottoporsi ad un controllo urologico almeno una volta ogni 10 anni, anche in assenza di disturbi particolari, nel suo caso una valutazione diretta è ancor più francamente consigliabile. Nel suo interesse, provveda dunque con sollecitudine.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing