Utente 427XXX
Buonasera dottori!
Io soffro di ansia e attacchi di panico, lo psichiatra mi ha prescritto il Cymbalta (duloxetina), 60mg al giorno. Il Cymbalta è uno psicofarmaco SNRI, cioè aumenta i livelli di serotonina e noradrenalina, prima già prendevo un SSRI (solo serotonina) che per fortuna non mi portava nessun problema, neanche a livello sessuale.

Va detto, che io da una 5/6 anni soffro di Prostatite cronica batterica, ho difficoltà ad urinare, pesantezza sovrapublica ecc...
Va anche aggiunto, che proprio da 5/6 anni bevo molte bevande gassate, soprattutto RedBull, ma non le avevo mai correlate con la prostatite. Diciamo che ho anche una dipendenza da caffeina (RedBull).

Cominciai ad assumere la terapia dell’urologo: Bromiser ogni 12 ore e Ciproxen 500 una volta al giorno, e all’inizio anche Mictalase supposte. Provai anche a smettere di bere bevande gassate.

Risultato, in 10 giorni migliorai di moltissimo.
Ma purtroppo, a seguito di parecchio stress per motivi personali, ripresi a prendere la RedBull perché mi rilassa, e peggiorai di nuovo. Così continuai il Ciproxin ma smisi il Bromiser e il Mictalase, in quanto è inutile assumerli bevendo quella roba.

Ora sto meglio, e voglio riprovare a riprendere la terapia completa, sperando di non ricadere ancora nella trappola della RedBull.

Ma c’è un nuovo problema, ho letto che il Cymbalta agisce anche sul sistema urinario, in particolare contro l’incontinenza urinaria (di cui io NON soffro, a parte il goccetto post minzionale classico della prostatite), ma ho pensato: non è che il farmaco cura l’incontinenza “ostruendo” i passaggi urinari?
Insomma, cosa devo aspettarmi da questo farmaco nell’interazione urinaria e sessuale? Posso assumerlo tranquillamente? Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
E' vero, tant'è che la duloxetina (Cymbalta ed altri) viene utilizzata in alcuni tipi di incontinenza della donna, sebbene senza risultati così clamorosi. Certamente vi può essere un effetto marginale di aumento del tono della muscolatura pelvica. Questo, almeno in via teorica, non sarebbe proprio il massimo in una condizione di problemi prostatici. Bisognerebbe realisticamente capire se vi sia davvero un peggioramento dei sintomi assumendo il Cymbalta, provando a sospendere e riprendere la terapia almeno 2-3 volte per periodi di almeno una settimana. Non crediamo che si possa trattare di un effetto importante, o quantomeno molto meno significativo delle "bombe" di caffeina apportate dalla Red Bull. Si tratta è vero di un prodotto gradevole ed in certi casi utile, ma abusarne è controproducente ed addirittura pericoloso, come d'altronde tutti gli eccessi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 427XXX

Grazie mille dottore! Quindi comunque, in linea di massima, pensate che non potrebbe compromettermi più di tanto la prostatite? Ok verificherò, speriamo!

Comunque, mi sapete dire in generale, a livello urinario/sessuale, questo farmaco cosa comporta?
Sono rimasto sorpreso da questo possibile aumento del tono muscolare, è possibile che questo farmaco possa aumentare anche le capacità fisiche, anche a livello sessuale?
(So che dovrei chiederlo allo psichiatra, ma a quanto ho capito lui non è molto ferrato sulle interazioni con il sistema urinario, mi ha detto solo che può aiutare per l’incontinenza ma non ha saputo dirmi altro).

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Nessun effetto prevedibile a livello sessuale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing