Utente 427XXX
Salve ..scrivo per spiegare il mio problema persistente.
Tutto è iniziato dopo il mio primo rapporto sessuale a settembre ..ho iniziato ad accusare bruciori vaginali soprattutto durante la minzione che mi hanno destabilizzata , ho consultato un ginecologo e mi ha detto fosse una forte cistite e mi ha prescritto Monuril bustine per due sere e bere tanto ..ho fatto ciò ma il bruciore nn è andato via quindi sono ritornata dal ginecologo che mi ha dato un altro antibiotico ( Adesso mi sfugge il nome) a compresse da prendere per 5 giorni. Sembrava avessi risolto ma dopo una settimana mi sono ritrovata con lo stesso problema così ho consultato un altra ginecologa che mi ha fatto la visita , ecografia interna ( durante la quale sentivo un dolore atroce) pap test e tampone. I risultati tutti negativi, dal tampone è risultato che avessi un po' di candida per cui la ginecologa mi ha prescritto ovuli vaginali da mettere mattina e sera. Ho seguito la cura per sei giorni dopodiché gli ovuli nn entravano più , come se si fosse ostruito il passaggio e se insistevo mi usciva sangue. Inutile dire che non ho risolto il problema , anzi...i bruciori sono aumentati sempre di più e sono diventati costanti anche se non andavo in bagno , avevo bisogno di stare al caldo e distesa per farli calmare. Ho contattato così un professore omeopata il quale attraverso la biorisonanza mi ha riscontrato due virus ( enterococco e Escherichia coli) mi ha dato la cura e non ho sentito più quei forti bruciori però non ho ugualmente risolto il problema perché i bruciori ci sono , sono SORDI E COSTANTI, quando urino a volte ci sono e a volte no ma nn in modo eccessivo. Nell' ultimo mese ho iniziato ad accusare anche forti dolori in basso a destra della schiena e i rapporti con mio marito sono totalmente assenti da 5 mesi perché lui dice non riesce a penetrare come se fosse tutto chiuso e io sento un dolore atroce. Sto iniziando a star male anche psicologicamente perché dopo quasi sette mesi ho provato di tutto ma questo problema persiste e io sto male fisicamente e moralmente. Ma cosa posso fare più? Cosa potrebbe essere? Sono disperata!

[#1] dopo  
Ora io le do suggerimenti, ma lei che dice di consultare poi un urologo? Faccia ecografia addome completa, esame urine da mitto intermedio, tampone uretrale standard e tampone uretrale per ricerca clamidie.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 427XXX

Grazie mille dottore , proverò a seguire i suoi consigli. Spero davvero di risolvere!