Utente 487XXX
Gentili dottori,
ho 37 anni e dall'eta' di 15 anni soffro di prostatite cronica; ho effettuto decine di urinocolture e solo una volta all'eta' di 17 anni è stata trovata clamidia (personalmente ho sempre pensato probabile un errore da parte del laboratorio visto che fino ad allora non avevo avuto rapporti).
Fino al 2017 non ho avuto grossi problemi pertanto non ho effettuato controlli, mentre nell'ultimo periodo sono tornato dall'urologo in seguito a difficolta' nella minzione; mi è stata riscontrata la prostata ingrossata 2x che sto curando (prima con permixon ora con alfuzosina).
Ora vi pongo una mia osservazione (che chiedero' anche alla prossima visita di controllo):
a seguito di sforzi muscolari (in genere) i miei muscoli tendono a rimanere contratti per alcune decine di secondi; se per esempio sollevo un tavolo dalla parte inferiore con l'aiuto di un'altra persona (di fronte a me), in seguito allo sforzo i bicipiti rimangono contratti in modo involontario (non doloroso) per 30 secondi circa.
Possono questi sintomi causare prostatiti in seguito alla contrazione causata dall'orgasmo?

Grazie per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

"prostatiti in seguito alla contrazione causata dall'orgasmo" non sono situazione cliniche contemplate nei libri di andrologia ed urologia comunque bene ora rivalutare con il suo andrologo di riferimento tutta la sua particolare situazione clinica.

Senta ora il suo specialista di fiducia e si ricordi comunque che sempre la visita medica in diretta rappresenta il solo ed unico strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com