Utente 474XXX
Buongiorno.
Dopo quasi un anno sono ancora alle prese con problemi urologici e perianali. Avverto spesso infatti bruciore e pesantezza anale ed a livello del pene. Questo si manifesta con frequente fuoriuscita di liquido preseminale talvolta in gocce molto grandi, anche in condizioni di non eccitazione, semplicemente facendo un po di pressione sul glande. A questa fuoriuscita segue il calo dell'erezione, quasi come se avessi eiaculato(e infatti a volte noto che questo liquido assume colorazione simile allo sperma). Ho effettuato vari esami: spermiocoltura, spermiogramma, tampone uretrale, tutti in regola, una colonscopia due mesi fa, in cui mi sono state trovate emorroidi di I grado ed un ecodoppler in cui mi è stato riscontrato varicocele di III grado. Ho anche effettuato più visite urologiche. L'ecografia non evidenziava gravi problemi o infiammazioni alla prostata, ma dopo aver esposto il problema all'ultima visita all'urologo, questi mi ha prescritto la seguente cura:
Proktis m in supposte per 30 gg, 1 supposta la notte
Pelviprost compresse per 60 gg, 2 compresse al giorno.
All'inizio con le supposte mi sentivo anche meglio, poi però da quando ho iniziato a prendere anche Pelviprost la situazione è tornata come prima, anzi peggio, perchè ho scoperto che questi integratori mi causano forti crampi addominali e poi diarrea(sono intollerante al lattosio, ma non credo ci sia all'interno di queste compresse).ccome mai ho problemi di diarrea con quest'integratore?
Le supposte è come se avessero avuto effetto solo ai primi giorni, ma questa cosa mi è capitata con tutti gli altri medicinali o integratori che mi sono stati prescritti fin ora( Topster e Idiprost gold). Poi dopo 3 o 4 giorni o le prendo o non le prendo non cambia quasi nulla, anzi talvolta la situazione peggiora, perchè le supposte a volte non riesco a trattenerle.
Infine ho anche effettuato visita proctologica a maggio, con responso di ipertono anale.
Qualcuno potrebbe illuminarmi sui miei problemi?
grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

difficile "illuminarla sui miei problemi" da questa postazione; in questi casi bisogna purtroppo fare sempre una preliminare valutazione clinica diretta.

Se desidera comunque avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

https://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com