Utente 487XXX
Buongiorno vorrei avere notizie sul nuovo trattamento al laser al tullio e le cliniche specialistiche ho una ipb congenita la curo da diversi anni con benur 4 mg ho problemi di nocturia 1/2 volte a notte intorno alle 2 e alle 5 del mattino e di giorno ogni 2/3 ore la mia patologia no è sintomatica in quanto ci sono alcuni giorni rari che non accuso nessuna esigenza urgente di minzione. Diciamo che ad oggi riesco a convivere la patologia non ho grazie a Dio problemi di erezioni. Ho una vita sessuale nella norma. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore
l'ipertrofia prostatica va curata farmacologicamente fino a quando con i farmaci ( come il Benur) il paziente riesce a controllare in modo adeguato i sintomi. In caso contrario si deve ricorrere all'intervento disostruttivo che può benissimo essere eseguito con il laser al Tullio con una degenza media di 2-3 giorni.
Altro discorso se sono presenti calcoli vescicali, abbondante residuo post minzionale, infezione delle vie urinarie o ripetuti episodi di macroematuria ( sangue nelle urine) che richiedono in questo caso un immediato approccio endoscopico senza ricorrere alla prima fase farmacologica. La sintomatologia da Lei descritta non mi pare al momento con tutti i limiti di un parere a distanza, che necessiti di una soluzione endoscopica.
Cordiali saluti
Dott. Mauro Seveso

[#2] dopo  
Utente 487XXX

La ringrazio per la risposta utile, se pur a distanza capisco che non può essere più esaustiva. Vorrei solo chiederle un ultima cosa in merito agli effetti collaterali di un eventuale intervento al laser tullio. Ci sono rischi di eiaculazione retrograda o rischi che incidano sulla sfera sessuale?
LA RINGRAZIO