Utente 272XXX
Salve a tutti,

vi contatto per mio padre, 68 anni, in buone condizioni di salute a parte piccoli problemi cardiaci (prende la cardioaspirina).

Nel corso del 2013, in seguito ad un controllo di routine, dagli esame del sangue uscì un valore di psa intorno al 4. Tuttavia, dall'ispezione rettale non risultavano anomalie alla prostata e, pertanto, alcuna altra analisi gli fu prescritta.

Per negligenza, mio padre non ha fatto nessun altro controllo fino al 2018.

Dall'esame del sangue, effettuato a febbraio 2018, risulta un valore di PSA pari 5,40 e in seguito ad ispezione rettale, gli viene prescritta una risonanza magnetica della zona pelvica.

Dai risultati della risonanza, si riscontra la presenza di una lesione di qualche mm alla prosta. Nessun altra anomalia (vescica regolare, prostata di dimensioni normali, no linfonodi sospetti).

In seguito alla biopsia prescritta dall'urologo, si evince quanto segue:

Macroscopia: Agobiopsia della prostata DX1)basso lobo destro, DX2)basso lobo sinistro, DX3)equatore lobo destro; DX4) equatore lobo destro; DX5)apice lobo destro; DX6) apice lobo destro. SXI) base lobo sinistro; SX2) base lobo sinistro; SX3) equatore lobo sinistro; SX4) equatore lobo sinistro; SX5) apice lobo sinistro; SX6) apice lobo sinistro. TI,T2,T3,T4) zona intermedia posteriore sinistra.

Diagnosi: SX1,SX2,SX3,SX4,SX6 e T4) Carcinoma arcinare della prostata invasivo (Gleason score 4+3=7) anche con differenziazione cribniforme. Grade Group WHO 2016: 3. La neoplasia infiltra i frustoli rispettivamente per mm 7,8,4,5 e focalmente. Assenza di invasione perineurale.

Lobo destro lunghezza frustoli 54mm, quota tumorale 0%;
Lobo sinistro: lunghezza frustoli=113mm, quota tumoare 24 mm (21%)
Lunghezza totale frustoli= 167 mm, quota tumorare 24 mm (14%).

In seguito alla biopsia gli è stata prescritta scintigrafia ossea e TAC.

Avendo accettato ormai la situazione di mio padre, reputate che la situazione sia molto grave? Cosa ci dobbiamo aspettare dai risultati della scintigrafia e dalla TAC? Siamo tutti molto in ansia.

Vi ringrazion anticipatamente.

Buona giornata

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Tutto sommato, è abbastanza difficile che questi ulteriori accertamenti evdenzino situazioni tali da controindicare l'intervento chirurgico, che per un soggetto di 68 anni in buone condizioni generali resta sempre l'indicazione di scelta. oggigiorno questi interventi vengono perlopiù eseguiti in laparoscopia convenziionale od assistita dal robot operatore.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing