Utente 455XXX
La domanda di consulto nn riguarda direttamente me ma mio padre 76enne appena operato di prostectomia causa presenza di prelievi positivi (tumore) ad una precedente biopsia. Operazione riuscita, una settimana di ospedale con catetere e poi dimesso. Dopo una settimana di decorso post-operatorio apparentemente normale ha cominciato ad urinare sangue con conseguente blocco della minzione accompagnato da forti bruciori. Una volta al pronto soccorso e' stato di nuovo cateterizzato e mandato a casa assieme ad una cura antibiotica da intraprendere. E' normale tutto questo??? Passare dalla normale incontinenza ad un blocco con ultima minzione rosso sangue?? Potrebbe essere stato qualcosa di simile ad un coagulo?? Al p.s. non ci hanno fornito indicazioni precise. Grazie per l'eventuale risposta. Buon ferragosto.
.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il sanguinamento persistente o secondario è comune a sutta la chirurgia che comporta la manipolazione diretta delle vie urinari, in questo caso l'uretra e la vescica. Questo prolunga un po' la fase di stabilizzazione ma in genere non è di per sè segno di gravi complicazioni. In genere un po' di giorni di catetere in più sono quasi sempre in grado di risolvere.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing