Utente 526XXX
Buon giorno a voi tutti , sono un uomo di 53 anni e circa tre settimane fa o avuto un problema che non mi era mai capitato , continuare ad andare in bagno ad orinare , ogni 5 minuti ...quindi chiamo il dottore e lui mi consiglia degli esami , sangue , urine , e il psa totale e libero , fatti gli esami si riscontra una infezione urinaria , e il psa totale a 20.7100 e il libero a 2.9410 ...mi sono spaventato e non di poco , leggendo vari articoli su internet , vado di corsa dal urologo e lui mi visita , facendo un esame rettale , mi dice che la prostata da quello che puo sentire lui non e ingrossata , e che il psa alto dipendeva dalla infiammazione urinaria , quindi mi prescrive una cura di 21 di ciproxina ( 2 da 500 al giorno ) dopo 18 giorni rifaccio gli esami e risulta che il psa totale si è abbassato a 14.5030 e il libero a 1.3050 ......
Io ancora molto preoccupato chiamo il dottore e lui mi consiglia di continuare per ancora 15 giorni gli antibiotici ...e mi dice che e buono che i due PSA si siano abbassati , voglio precisare che l infezione che avevo , adesso non ce piu ! Lui mi consiglia di fare una risonanza magnetica e in caso una biopsia! Sono veramente preoccupato ...spero solo non sia un tumore alla prostata !
Vorrei un consiglio o un parere
Ps : chiedo scusa per il mio Italiano scritto , non vivo in Italia fa piu di 20 anni , pero continuo ad essere Italiano e preferisco avere una opinione in piu da un dottore Italiano !
Mille grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il PSA è un marcatore tumorale di bassa qualità, ma purtroppo non esiste al momento nessuna reale alternativa. Infatti il risultato non si modifica solo in presenza di tumore, ma anche - e talora in modo vistso - anche in corso di infezioni ed iffiammazioni della prostata. Questo è avvenuto nel suo caso. E' normale che i valori scendano nel tempo dopo la risoluzione della fase acuta, ma questo avviene piuttosto lentamente e ci possono volere anche molti mesi, durante i quali ovviamente i valori non hanno nessun reale significato, tanto che è inutile ripetere l'esame molto spesso. Si faccia comunque ricontrollare tra 4-6 mesi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 526XXX

Grazie mille dottore , le sue parole sono un conforto , quindi e giusto che io segua con gli antibiotici per altri 15 giorni ? Ed e giusto che io faccia la risonanza magnetica?
Tengo a precisare che non ho piu nessun dolore o altri problemi ...solo una grande preoccupazione per i valori alti , purtroppo ho letto di tutto in rete !
Di nuovo grazie

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Sulla terapia antibiotica nelle prostatiti le indicazioni non sono concordi e noi siamo sempre improntati alla massima parsimonia, a meno di evidenti complicazioni e febbre. Non daremmo certamente indicazioni ad eseguire ora una risonanza magnetica della prostata.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 526XXX

Quindi dottore secondo lei , fare ancora 15 giorni di antibiotici come mi dice l urologo qui dove vivo , per voi e un po troppo ? Da quello che ho capito , e anche fare una risonanza sempre per lei e un po eccessivo, i valori alti sono preoccupanti ? Oppure per sua opinione , posso anche stare tranquillo con i valori cosi alti ? Non pretendo ovviamente sapere l impossibile ..grazie comunque per la sua disponibilita !
Feliz Noche

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Crediamo di aver giá risposto a tutto con il nostro contrbuto #1.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing