Utente 466XXX
Buongiorno,da mesi assumo regolarmente 1 cp a base di serenoa repens, in relazione alla mia ipb ,prostata circa 55 cc di 50 enne.le chiedo se questa assunzione continuata,per mesi,possa abbassare/ alterare il valore del PSA al momento del prelievo? Essendo la serenoa un antiandrogeno naturale,mi chiedevo,potrebbe alterare il PSA similmente ad antiandrogeni chimici come finasteride e dutasteride? Infine il test del PSA va eseguito a digiuno? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il prelievo per il dosaggio del PSA non deve essere necessariamente eseguito a digiuno. L'estratto vegentale di palma nana (serenoa repens) non influisce sull'espressione del PSA come gli altri farmaci che lei cita (inibitori della 5 alfa reduttasi), che modukano - non inibiscono - l'azione degli androgeni.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing