Utente 507XXX
Buongiorno Dottori, ho 25 anni e a settembre 2018 sono stato operato di circoncisione totale. Un lavoro eseguito veramente male in quanto le cicatrici sono tuttora gonfie e danno fastidio per tutta la circonferenza sotto il glande. Sono già in lista per essere operato nuovamente. Il vero problema per me ora è l’eiaculazione precoce. Io non ho mai sofferto di questa prima di essere operato. I rapporti duravano tra i 15 e 30 minuti ed ero tutto sommato soddisfatto. Dopo l’operazione, una volta guarito e con l’ok dell’urologo che mi seguiva ho ricominciato ad avere rapporti sessuali, i quali ora durano circa 2/3 minuti. A cosa è dovuto questo drastico cambiamento ? Al di là del priligy che aiuta si e no... non è prendere una pastiglia a 25 anni a sollevare il morale...
Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

un'eiaculazione precoce dopo un intervento di circoncisione è una situazione clinica non frequente; risenta ora il suo andrologo di fiducia e, per conoscere le altre strategie terapeutiche che sai adottano in questi casi, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

https://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 507XXX

Buonasera dott. Beretta,
Io vorrei una risposta se possibile non relativa al mio caso in particolare, perché capisco che non abbiate la bacchetta magica, bensì a livello scientifico... come è possibile che una circoncisione possa far sorgere problemi di eiaculazione precoce? Esiste una risposta a questa cosa? Cosa può causare questo? I casi riscontrati nella sua esperienza sono riusciti a risolvere in qualche modo (se si in che modo) questo problema definitivamente?? Una revisione della circoncisione può risolvere questo problema oppure si è segnati a vita?
La ringrazio per la collaborazione e le auguro una buona serata.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

come già dettole non è per nulla frequente il problema da lei lamentato, anzi estremamente raro; io personalmente nella mia casistica clinica, di oltre 40 anni di attività, non ho alcun caso di eiaculazione precoce dopo circoncisione; caso mai è di un certo riscontro che pazienti con una eiaculazione precoce, prima dell’intervento, dopo hanno un netto miglioramento del problema sessuale lamentato.

Detto questo la rimando al suo urologo o andrologo per chiarire in diretta le cause della sua particolare, rara, se non unica, complicanza post-chirurgica.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 507XXX

Gentilissimo la ringrazio,
Un’ultima domanda.. una stenosi uretrale può manifestare questo disturbo?

Ora sto facendo gli esami del caso perché sono 3 mesi che vivo con lo stimolo costante di urinare ... nessun batterio nelle urine ne nello sperma. Provato anche con supposte antinfiammatorie ma nessun miglioramento... con il mio urologo abbiamo deciso di seguire l’ipotesi di una stenosi post intervento anche se lui stesso mi ha detto che non vengono toccate uretra e compagnia bella durante la circoncisione...
poi ora che ricordo, l’ultima volta che ho effettuato un tampone uretrale un mese fa , l’infermiera mi aveva detto che per un paio di cm era riuscita ad entrare ma poi non riusciva più a scendere perché era più stretto.. è normale?
Grazie molte ancora per la disponibilità

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ne riparli con il suo urologo di riferimento e, se indicato, faccia anche un uroflussogramma registrato.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com