Utente 242XXX
Gentili Dottori,
a seguito della translucenza nucale appena eseguita mi è sorto ora un dubbio, i miei dati sono i seguenti

eta’: 30 anni / 31 al parto
peso materno: 47 kg
altezza: 166 cm
indice massa corporea. 17,1
fumatrice. No - alcol: No
concepimento: spontaneo
Farmaci per induzione ovulazione. No
Feto epoca gestazionalealla NT: 13 settimane + 3 giorni
CRL: 68 mm
NT: 1,8 mm
DBP: 24 mm
Freq.cardiaca fetale: 161 bpm
Osso nasale: normale
Doppler della tricuspide: normale
Cranio/cervello, addome,stomaco,vescica,mani,piedi: normali
Free beta hcg: 253,50 Ul/l equivalente a 2,918 MoM
PAPP-A : 0,498 ul/l equivalente a 0,866 MoM
(Esami biochimici eseguti a 9 settimane + 3 gg)
Rischio di base: TRISOMIA 21= 1:613 TRISOMIA18=1:1526 TRISOMIA 13=1:4780
Rischio calcolato: TRISOMIA 21= 1:12261 TRISOMIA18=1:30526 TRISOMIA 13=1:95599

Mi chiedo come sia possibile che da un dato di partenza del sangue delle free beta tanto elevato e delle PAPP-A tanto basse, si possa poi arrivare ad un rischio ricalcolato così basso?
E’ possibile davvero che abbia la probabilita’ di una quindicenne?
Inizialmente solo valutando i valori biochimici prima di inserire la NT mi era stato detto che era un valore molto alto e mi ero spaventata, subito dopo la smentita.
Se nel calcolo andasse a concorrere anche il peso materno è possibile che la causa sia stata appunto la mia magrezza, causa di una maggiore concetrazione delle free beta nel sangue?
Nonostante il risultato finale ho molta paura e non so cosa pensare.....purtoppo sono una che cerca e l'indagine che ho fatto in internet non mi ha rassicurata, non capisco se potrebbe esserci o meno un problema di malformazione o problemi genetici oppure questi valori del sangue sono solo segno di possibili complicazioni legate a gestosi o altre patologie.
Grazie in anticipo per l’attenzione e per i pareri che potrete darmi.
[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro
48% attività +48
20 attualità +20
16 socialità +16
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La free-betaHCG è di poco aumentata (valore massimo tollerabile 2,5 MoM) e la PAPP-A è di poco diminuita (valore minimo tollerabile 1,0 MoM).
A questi piccoli soframenti dalla norma, fanno eco le misure ecografiche nei limiti. Ecco perchè il rischio calcolato è basso: esso tiene conto non solo del rischio biochimico ma anche del rischio calcolato sulle misure ecografiche, oltre che dell'età, minore di 35 anni.
Nessuna paura, quindi. Il test è affidabile e non rileva un rischio tale da consigliare un'amniocentesi genetica. Ovviamente segua il consiglio di chi la segue di persona.



Auguri.
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
grazie per la risposta, per cui il mio sottopeso non c'entra nulla ?
sara' stato un caso?
[#3] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro
48% attività +48
20 attualità +20
16 socialità +16
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Il sottopeso potrebbe influire sul rapporto fra titolazione degli ormoni in base alla superficie corporea espressa in metri quadrati.