Utente 958XXX
Buongiorno,
Volevo sottoporvi la mia situazione attuale e chiedervi consiglio. Ho 26 anni e circa due mesi fa mi è comparso un minuscolo puntino rosso sulla punta del glande. All'inizio pensavo potesse essere herpes perché la ragazza che frequento ha l'herpes genitale. Un dermatologo del centro mst ha detto che era solo una papula e di metterci una crema cortisonica. Dopo due applicazioni di crema il puntino è sparito. Una settimana dopo sono comparsi dei brufoletti nell'area del pube e al centro mst mi hanno detto essere molluschi contagiosi. È da circa 20 giorni che applico il Molluskin come indicato dal medico ma, mentre alcuni si sono cicatrizzati, altri permangono e sembra ne stiano nascendo degli altri. In aggiunta a ciò, oggi è ricomparso il puntino rosso sul glande. Questa è quel che è successo, aggiungerò alcune sensazioni che ho avuto ultimamente e che non ho idea se possano contribuire. Durante la masturbazione ho come l'impressione che il pene sia troppo duro e provo infatti più piacere nella fase iniziale quando non è completamente in erezione. Seconda cosa, l'orgasmo non è molto forte e la fuoriuscita di sperma è come ritardata e non propriamente fluida. Inoltre mi pare di dover fare pipì più frequentemente. Sempre qualche mese fa ho avvertito per la prima volta dolore al testicolo sinistro, questo dolore si è rifatto vivo di tanto in tanto. Non ho idea se sia causato da rapporti molto movimentati o abbia altre cause.

Se avete consigli sui passi da intraprendere, sui test, le prove o altro ve ne sarei grato.
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non si pasticci e non si confonda con consigli ottenuti via internet per una situazione clinica un pò complessa; per le problematiche dermatologiche risenta ora il suo specialista di riferimento e per tutti gli attuali problemi sessuali ed andrologici lamentati bene sentire in diretta anche un bravo ed esperto andrologo.

Sul dolore testicolare, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni, date dal National Cancer Institute statunitense, su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com