Utente 473XXX
Salve,
ci tengo a precisare prima di tutto che non sono qui per avere una diagnosi via web, piuttosto cerco un consiglio su cosa devo fare circa il mio problema.
Nella scorsa primavera è comparsa un' infiammazione del glande (forte arrossamento con materiale bianco depositato sulla base del glande) con generale indolensimento, con piccolo bruciore durante la minzione.
Il medico di base mi ha prescritto un antimicotico per via orale sospettando una candida e un'integratore a base di pompelmo ?? per la cistite. L'antimicotico è stato assunto anche dalla mia compagna.
Il bruciore alla minzione è passato dopo pochi giorni mentre l'infiammazione del glande, che inizialmente sembrava risolta, si è ripresentata dopo qualche giorno. Sono tornato dal medico e mi ha prescritto una pomata (travocort) da applicare localmente. Anche qui il problema sembrava passato ma dopo una decina di giorni si è ripresentato.
Sono andato da un dermatologo che mi ha prescritto di nuovo un'altra crema che non ha prodotto benefici.
Il problema va e viene. Il glande inizialmente si arrossa poi si screpola e terminata la screpolatura torna normale. Dopo circa 3-4 giorni rinizia il ciclo. L'unico modo che ho per mantenerlo stazionario è sciacquarlo solo con acqua 2-3 volte al giorno. Se faccio cosi l'infiammazione non si presenta. Come dimentico una volta di sciacquarlo, ad esempio la sera, al mattino tornano i primi segni di infiammazione.
Sono stato da 3 dermatologi e mi hanno tutti imbottito di antimicotici. Preciso che con la mia compagna da quando si è presentato il problema usiamo il profilattico e lei ha eseguito un tampone specifico per la candida che è risultato negativo.
L'ultimo dermatologo ha escluso l'ipotesi di fare un tampone perché l'infiammazione è superficiale.
Vorrei sapere da voi se devo continuare a consultare un dermatologo o rivolgermi ad un andrologo per questo tipo di problematiche.
Resto in attesa di un vostro gentile riscontro.
Saluti.

Andrea

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non è stata mai fatta una valutazione colturale e tramite PCR da prelievo con tampone balano-prepuziale?

Risenta ora il suo specialista di riferimento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,consiglio di eseguire un tampone del secreto balanico dopo almeno 10 gg. di astinenza da terapie locali. Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#3] dopo  
Utente 473XXX

Salve Dottore,
no, non è stata mai fatta tale valutazione. Ma può prescriverla il dermatologo? Lo esegue lui stesso?
Può indicarmi come funziona?
Saluti.

Andrea

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La valutazione prevede un semplice prelievo con un tampone che viene "strofinato" sulla lesione che appare sul glande.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
Utente 473XXX

Buongiorno,
ho contattato ieri sera il mio dermatologo e mi ha prescritto l'ennesima crema per una settimana (decoderm). Secondo voi può essere utile dopo aver tentato travocort due volte ed antimicotici per bocca?
Su mia richiesta ha detto che eventualmente se la cura non avrà effetto mi rivedrà e probabilmente mi prescriverà il tampone....
Grazie.

Andrea

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se dubbi sulle indicazioni terapeutiche ricevute bene eventualmente sentire un'altra "campana".

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com