Utente 447XXX
Salve.
Non è tanto questione di desiderio, né di durata del rapporto (anche se una leggera flessione c'è stata): il fatto è che da un paio d'anni, se mi è consentita una battuta, "non sono più il ghepardo di una volta", citando una canzone. Meno erezioni spontanee, più difficile (non tragico in assoluto, ma relativamente a qualche anno fa) raggiungimento dell'erezione sia in contesti solitari sia prima/durante rapporti con partner.
Si tratta semplicemente del fatto che sto cominciando a invecchiare e quindi gli ormoni coinvolti calano in quantità/efficacia? Ho 27 anni e non ho particolari problemi di salute.

Cordialità

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
...potrebbe trattarsi anche di una sorta di "abitudine": necessità di stimoli più intensi per raggiungere gli stessi risultati di prima. Un confronto diretto con un Andrologo è comunque consigliabile.
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
www.andrologiapescatori.it

[#2] dopo  
Utente 447XXX

Grazie per la rapidità.
Dunque la sua risposta dev'essere interpretata da un punto di vista prima di tutto psicologico o più fisiologico? Ammesso che sia possibile separare i due aspetti..

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Vista la sua giovane età direi più psicologico, ma una riposta attendibile può emergere solo dopo valutazione diretta.
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
www.andrologiapescatori.it