Utente 478XXX
Salve,
Sono un ragazzo di 28 anni. Da sempre il mio pene allo stato flaccido ha avuto dimensioni molto variabili durante la giornata. In particolare, è molto sensibile all'ansia, ad esempio la mattina quando vado di fretta e devo andare a lavoro è molto piccolo, mentre la sera quando sono piú rilassato ha tutta un'altra grandezza. Con questo problema ho sempre convissuto, accettandolo nonostante mi provochi a volte problemi a spogliarmi ad esempio negli spogliatoi o quando sono da un medico poichè la cosa mi suscita uno stato di agitazione che immediatamente fa ridurre l'organo. Non ho mai avuto problemi di erezione e le dimensioni attuali sono di circa 16cm di lunghezza e 12cm di circonferenza. Ora però la mia paura è che rispetto a qualche anno fa il mio pene, anche in erezione, si sia rimpicciolito soprattutto in circonferenza. Ricordo infatti che i preservativi di taglia standard mi andavano sempre un po' stretti mentre adesso sono giusti o quasi larghi.
Ora la mia domanda è: è possibile che uno stato continuato di ansia, che mi porta per la maggior parte del tempo ad avere un pene di molto rimpicciolito, possa col tempo aver provocato una riduzione della circonferenza del pene in erezione? Eventualmente sarebbe possibile ripristinare le dimensioni iniziali?

Vi auguro una buona giornata e vi ringrazio molto per il vostro aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

il suo pene ha dimensioni assolutamente "normali" per la popolazione italiana
il pene non può rimpicciolirsi, stia tranquillo
lo misuri con il centimetro e riporti i dati
sul calendario
vedrà che non cambiano
quasi sempre siamo noi che vediamo il pene più piccolo
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 478XXX

Gentile Dott. Pozza,
la ringrazio molto per la risposta.
La mia domanda sorge dal fatto che ultimamente ho la sensazione che il mio pene si sia leggermente ridotto negli anni a causa dell'ansia/stress cronico e questa preoccupazione è stata amplificata dalla notizia (che riporto in basso) che ho trovato in altri consulti su questo sito e a cui inoltre alcuni dottori hanno dato seguito.

Lo stress, oltre a causare impotenza, puo' alla lunga ridurre le dimensioni dell'organo sessuale maschile. Lo ha rivelato il professor R. T., andrologo di San Paolo del Brasile, in occasione della lezione magistrale sull'impotenza da stress che ha tenuto al Policlinico Umberto I di Roma.

''Lo stress incide sull'organo sessuale maschile e sulla sua funzione attraverso i meccanismi di produzione delle catecolamine - ha detto il professor G. A. del dipartimento di urologia del Policlinico che ha moderato l'incontro - queste sostanze agiscono sulla muscolatura liscia del tessuto erettile facendola contrarre e, in 3-4 anni, provoca un rimpicciolimento penieno. L'entita' della riduzione di dimensioni dell'organo non e' comunque quantificabile perche' dipende dalla reazione individuale allo stress."

Spero veramente che questa riduzione non possa accadere o che quanto meno si tratti di una cosa temporanea che sparisca al passare dello stress.

Cordiali saluti