Utente 481XXX
salve,
avevo gia affrontato un problema di erezione
l'erezione a volte la raggiungo ma non è sufficiente,cioè il mio pene non è rigido rigido e inoltre la perdo quasi subito.
infatti non è rigido abbastanza che,quando faccio una prova,nel mettermi il preservativo non va, non si sfila proprio perchè il pene si affloscia quasi subito.
non prendo farmaci,di analisi sangue sono sempre stato bene,mangio bene e faccio attività fisica.
Voi mi direte che bisogna lavorare sul fatto psicologico ma non ce la faccio più,potrei riconoscere che sono un tipo emotivo e a volte ansioso.
Può andare bene che una volta la raggiungo(che faticaa) ma non voglio vivere col pensiero di farcela una volta si e dieci volte no.
Vorrei una soluzione costante e stabile.(anche una protesi)
La libido ce l'ho perchè ho voglia di farlo,sento il desiderio anche se con le donne che mi piacciono e non con tutte.

grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

mi sembra entrato in un tunnel di ansie e paure inutili.

E' normale che lei "senta il desiderio con le donne che le piacciono e non con tutte".

Come già dettole senta ora il suo andrologo di riferimento e si ricordi comunque che sempre la visita medica in diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 481XXX

grazie dottore,sentirò al piu presto il suo consiglio.
se possibile senza pregiudizio,al di là di cure, vorrei informazioni su protesi del pene.
solo per curiosità...si possono mettere per qualche problema di erezione? e possono essere tolte? ottenendo comunque una erezione naturale?
grazie di nuovo.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/278/Disturbi-dell-erezione-e-diabete-mellito-Cosa-fare ,

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 481XXX

ho letto gli articoli interessanti e i dispositivi per creare una erezione,oltre ai farmaci.
quindi si puo mettere un cilindro e un'anello e avere una erezione spontanea,quando si vuole.
ci sono anche gli anelli per il pene prodotti dalla durex per l'erezione e avere piu piacere nell'orgasmo. quindi una cosa del genere
ma l'eiaculazione in un rapporto finale? normale giusto ?
grazie

[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

la difficoltà, impossibilità ad ottenere una ottimale rigidità e a mantenerla per il tempo necessario ad un rapporto sessuale è fondamentalmente legata ad una disfunzione veno Occlusiva cavernosa che comporta un eccessivo deflusso di sangue attraverso le vene principali. la applicazione di anelli alla base del pene che chiudessero almeno le vene dorsali superficiali è una soluzione "antica". Oggi questi anelli sono esteticamente più "carini" meno evidenti m,a hanno l'inconveniente che, Stringendo in maniera decisa la base del pene possono chiudere l'uretra ed impedire una corretta eiaculazione.
E' un sistema accettato da molti in maniera soddisfacente. certo che toglie una grande parte di spontaneità e non può essere nascosto alla partner.
Se le soluzioni con farmaci vasodilatatori in compresse o iniezioni intracavernose o creme intrauretrali non consentono una soluzione accettabile, l'idea degli elastomeri endocavernosi non è assolutamente da scartare a priori.
Nella mia esperienza di oltre 50 pazienti operati tra i 20 ed i 35 anni il tasso di soddisfazione è molto elevato
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#6] dopo  
Utente 481XXX

grazie dottor Pozza.
quindi,oltre a ai dispositivi accettabili, che potrebbero comunque essere d'aiuto anche per fare ginnastica sessuale, mi dice che le protesi possono essere impiantate nei giovani.
Appunto,la soluzione deve essere stabile una volta per tutte.,indipendentemente dal fattore psicologico. E sinceramente anche per incrementare,migliorare l'erezione al di là di problema di deficit.
come ripeto ho fatto prova da solo andando a cercare una erezione,la ottengo a volte con un po di fatica ma nel mettermi il preservativo il pene ridiventa flaccido.(e con una donna c'è pure piu ansia) a volte sto giù di mio,tra stress momenti no ma non posso curare questo.

[#7] dopo  
Utente 481XXX

ho letto anche del dispositivo androbath,pompa ad acqua.
serve più per allungare il pene? e/o avere una erezione? c'è sempre bisogno dell'anello?
grazie