Utente 490XXX
Sono un uomo di 32 anni afflitto da circa 6 mesi da grave problema di disfunzione erettile. All'inizio credevo si trattasse di un problema mentale, perchè si presentava in modo saltuario: a volte facevo cilecca mentre altre i rapporti andavano a buon fine. Quindi pensavo che si sarebbe risolto da solo. Invece, come in un processo degenerativo, i fallimenti sono aumentati sempre più, e adesso non riesco ad avere alcuna erezione in nessun modo, nemmeno con la masturbazione: riesco a ottenere solo un'erezione incompleta per poco tempo e con molti sforzi, e solo in piedi, mentre da sdraiato assolutamente nulla. Anche al risveglio non è più presente alcuna erezione. Ormai mi sento come un vecchio e questo sta distruggendo il mio matrimonio.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,chi ha tempo non aspetti tempo...A questo punto credo che sia il caso di contattare uno specialista dedicato che possa porre una diagnosi rigorosa che eviti fantasmi penalizzanti.Va da se che l'aspetto psicologico sia presente ma ciò va considerato come una evenienza scontata.Quanto alle erezioni spontanee,non hanno alcun rapporto con la eccitazione sessuale.Qualora dovesse persistere il problema,dopo la diagnosi,un supporto psicosessuologico potrà essere utile.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it