Utente 490XXX
Buonasera, scrivo per avere un confronto sui valori ormonali legati alla sfera sessuale. Da un paio di anni avverto disagi sessuali come carenza di libido e erezioni scarse a seguito di una relazione finita. Ho fatto i conti con un'ansia da prestazione che mi ha portato ad evitare i rapporti e avere una risposta non ottimale negli stessi, in questo periodo ho solo avuto qualche rapporto occasionale.
L' anno scorso mi sono rivolto ad un andrologo endocrinologo che dopo la visita andrologica, riscontrati testicoli piccoli con ecografia (28-12 mm, 27-13 mm) per il resto regolari e prostata regolare mi ha fatto eseguire esami ormonali e spermiogramma.
Sono risultato azoospermatico, non potrò avere figli se non artificialmente.
I valori critici sono risultati: test. tot 11.4 nmol/L LH 12UI/L FSH31 UI/L SHBG 20.7 prolattina 974 mU/L
Per il resto esami tiroidei e metabolici nella norma,
Mi sono poi sottoposto ad esami genetici, risultati regolari e a RM sella con GD normale.
Ho assunto su indicazione dostinex per un mese e ripetuto esami:
PRL 2.12 ng/ml testo tot 4.2 ng/ml FSH 32 LH 15 UI/L
Diasnosi: azoospermia, ipogonadismo compensato, lieve iperprolattinemia.
Si consiglia consulenza psicosessuologica, riaggiornamento tra un anno.
Siccome mi era rimasto il cruccio sui valori del testosterone bassi, e sulla loro possibile influenza sulle mie problematiche sessuali mi sono rivolto anche ad un altro andrologo per un secondo parere.
Quest'ultimo si è dimostrato assolutamente interventista, dicendomi che avrei dovuto iniziare ad assumere testosterone (destrox) per supplire alla mia carenza a vita, osservando gli stessi esami!
Dato il mio stato ansioso sulla questione, sinceramente questa discordanza di pareri, e soprattutto l'ultimo così drastico mi hanno decisamente allarmato e abbattuto, tanto più che adesso sto iniziando a frequentare una ragazza e vorrei vivere in piena tranquillità la mia sesssualità senza avere dubbi su presunte carenze ormonali o necessità di cure che non mi permettono di essere sereno
Sto anche andando dallo psicologo perché so che gran parte delle mie difficoltà sono legate a insicurezza e ansia. Aggiungo che uso spesso la masturbazione come ansiolitico arrivando talvolta ad eccedere (4- 5 volte al giorno) e questo quando devo avere del sesso con una ragazza non mi aiuta.
Auspicherei di chiarire definitivamente se il mio corpo produce o non produce abbastanza testosterone ( essendo piccoli e con un LH tanto elevato) per una normale attività sessuale, per potermi finalmente dedicare alla ragazza serenamente e cercando se mai di lavorare sulle questioni esclusivamente psicologiche delle mie difficoltà.
Grazie del contributo

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

nella sua città potrà trovare validi endocrinologi capaci di regolarizzare la sua complessa situazione ormonale.
Riduca la masturbazione a 3-4 volte la setmana e si dedichi di più al petting o attività sessuale con la sua ragazza.
Circa l'uso del testosterone ne parli con il suo endocrinologo
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 490XXX

Grazie, per la verità mi trovo però di fronte a due pareri discordanti:
il primo andrologo endocrinologo ritiene che io abbia livelli di testosterone sufficienti per la funzionalità sessuale.
Il secondo andrologo ritiene necessaria la terapia sostitututiva.
Mi servirebbe dunque un terzo parere.
Di recente, 18/04 ho svolto un ulteriore esame ormonale risultato: LH 18 test.tot 3,37 PRL 1.6

[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Caro ragazzo,
Aggiungo qualche riflessione a quelle del dottore Pozza

Il desiderio sessuale, è veramente molto complesso.

Dipende da un’infinità di variabili tra cui gli ormoni sessuali.

Ma non soltanto gli ormoni sessuali.

In clinica abbiamo uomini perfettamente sani dal punto di vista andrologico, con un buon livello di testosterone, ed un desiderio sessuale pari a zero

Bisogna distinguere se il suo desiderio è presente in seno all’autoerotismo ed è assente in seno alla dimensione di coppia.

Bisogna analizzare il suo immaginario erotico.

Bisogna analizzare la sua psiche, la sua coppia, la sua sessualità a 360°.

Bisogna comprendere inoltre Il ruolo dell’auto erotismo, che mi sembra essere sostitutivo rispetto ad una dimensione di coppia.

Oggi in clinica si parla di diagnosi andro- sessuologica , soprattutto per un paziente giovane come lei.

Sul mio sito personale, blog e canale YouTube troverà davvero tantissimo materiale sul desiderio sessuale e le sue cure.
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it