Utente 526XXX
Buongiorno, da inizio dicembre 2018 sto combattendo contro una prostatite abatterica (cosi sembrerebbe da analisi culturali di urine e sperma). Attualmente, dopo cura con ciproxin, sto assumendo solamente omnic (1 al giorno) visto che ogni tanto faccio fatica ad urinare specialmente dopo eiaculazione. Gli unici sintomi che ora sento sono prurito testicoli e pene che si alternano con indolenzimento al basso schiena.
Cosa ne pensate?
Ieri su consiglio del mio medico ho pure eseguito uno spermiogramma per verificare la presenza/assenza di sangue nello sperma. I cui risultati di seguito (5^ ed. WHO 2010):

Astinenza sessuale: 11 giorni
volume: 8.5 ml
colore: avorio
aspetto: torbido
viscosita': assenza di filament
fluidificazione a 60 min: completa
pH: 7.8
numero spermatozoi: 30 milioni/ml
numero totale spermatozoi: 255 milioni/eiac.
motilita' totale: 35%
motilita' progressiva: 20%
motilita' non progressiva: 15%
vitalita' test all'eosina: 50%
forme tipiche: 50%
anomalie della testa: 25%
anomalie del tratto intermedio: 16%
anomalie del flagella: 9%
agglutinazione: assenti
cellule rotonde: rare
leucociti: <1 milioni/ml
emazie: assenti

Cosa ne pensate? la scarsa motilita' puo' essere dovuta agli 11 giorni di astinenza? (ho letto che non dovrebbero superare i 4)
Grazie per le vostre risposte.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il quadro seminale rientra nei cosiddetti parametri normali ma,senza il conforto di una visita andrologica,l'esame perde molto della propria predittività circa il potenziale di fertilità di un maschio.Indubbiamente é più corretto limitare l'astinenza a 5 giorni.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 526XXX

Buongiorno, oggi ho eseguito una cistografia opaca retrograda e una uretrografia minzionale su prescrizione del mio urologo. Tale analisi è stata richiesta in quanto a causa di una prostatite faccio fatica ad urinare. Premesso che a breve sentirò il mio urologo volevo chiedervi un parere sul referto che ho appena ricevuto (premetto che il catetere è stato inserito con un po di fatica):

All'esame diretto della pelvi si osservano alcuni piccoli fleboliti, ma non alterazioni di rilievo in
ambito urinario.
Dopo posizionamento di catetere in vescica la stessa è stata opacizzata mediante immissione di
200 mL di mezzo di contrasto iodato (Ultravist 300); si ottiene così una buona opacizzazione
della vescica, che appare in sede, senza evidenti difetti di riempimento né significative
alterazioni parietali.
In fase minzionale si ottiene una soddisfacente opacizzazione dell'uretra, che appare
sostanzialmente nei limiti di norma per calibro e decorso.
E' risultato poi praticamente completo il vuotamento vescicale con minzione volontaria.

Grazie in anticipo per le vostre risposte!!
Cordiali Saluti