Penetrazione post corpoplastica

Salve sono un ragazzo di ventanni da circa 3 mesi (aprile 2021) ho effettuato un operazione di corpoplastica di raddrizzamento al pene, dopo aver aspettato i giusti tempi di cicatrizzazione e guarigione ho ripreso l'attività sessuale con la mia partner.
Ed è qui è sorta la problematica.
La mia partner è ancora vergine e provando con lei la prima volta dopo appunto l'intervento abbiamo notato una notevole difficoltà nella penetrazione, il pene scivola fuori, entra leggermente solo la punta, si piega leggermente come si ci fosse un muro che gli impendisce di passare e aspetto che mi desta una lieve preoccupazione, si piega, tanto che sento alla base l'osso spostarsi o comunque disalineato rispetto al resto del pene.
Ovviamente mi è stato detto che un minima curvatura c'è sempre ma vorrei capire se devo preoccuparmi per questo aspetto e se in secondo luogo il probelma legato alla penetrazione dipende da me o dalla mia partner che essendo vergine ha come una sorta di blocco.



Grazie, attendo risposte
[#1]
Dr. Patrizio Vicini Urologo, Chirurgo plastico, Andrologo 1,5k 39 14
Sicuramente non forzare fino a 6 mesi.
La recidiva è possibile.
Saluti.

Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

[#2]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Mi scusi forse non ho specificato, la corporoplastica "Nesbit", so che non c'è quasi mai recidiva. Quindi dovrei astenermi da rapporti sessuali per 6 mesi?Esclude che sia un problema della mia partner? Il medico che mi ha operato non mi ha lasciato alcun avvertenza solo aspettare un mese in modo da cicatrizzare e guarire il pene post intervento
[#3]
Dr. Patrizio Vicini Urologo, Chirurgo plastico, Andrologo 1,5k 39 14
Magari prima si ringrazia per la risposta data e poi si fanno altre domande...
Che ne pensa?

Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test