Utente 468XXX
egregi dottori buongiorno,
vi aggiorno sulla mia situazione.
premetto che sono di sesso maschile e ho 53 anni.
a metà dicembre ho fatto una visita cardiologica con i seguenti esiti:

ECOCARDIOGRAMMA BIDIMENSIONALE COLOR DOPPLER
Ventricolo sx di normali dimensioni e spessori parietali, normocontrattile (FE 63%).
Asx di normali dimensioni. Adx di normali dimensioni. Setto interatriale integro.
Ventricolo dx di normali dimensioni e spessori parietali, normocontrattile.
Mitrale: lembi ispessiti, non stenotici. Aorta: tricuspide; lembi ispessiti, non stenotici.
Nella norma i restanti segmenti esplorati.
Tricuspide: lembi ispessiti, non stenotici.
Pericardio: assenza di versamento.
Doppler: insufficienza mitralica e tricuspidalica di grado lieve.

Avendo ipertensione di grado II, il cardiologo mi prescrisse COSYREL 5/10 mg 1 volta al giorno.

Nei 2 mesi successivi le extrasistoli si sono ridotte fino quasi a scomparire, anche per diversi giorni di seguito.

Verso fine febbraio in concomitanza con una crescente situazione di stress in famiglia sono ricomparse, in maniera continua e abbondante.

Il 3 marzo ho fatto un holter cardiaco h 24 con i seguenti esiti:
ritmo sinusale con fc compresa tra 59 e 95 bpm.
Rare (2) extrasistoli sopraventricolari, normalmente condotte ai ventricoli, non ripetitive.
Sporadiche (451) extrasistoli ventricolari, talora interpolate, polimorfe, non ripetitive.
Assenza di turbe della conduzione dell'impulso e di modificazioni ischemiche transitorie del tratto ST-T.

Mi hanno impressionato quelle extrasistoli "polimorfe" (cosa mai riscontrata negli holter precedenti) e 25 eventi di bradicardia segnalati nel riepilogo dell'esame: quel numero di extrasistoli talora polimorfe è pericoloso?

Purtroppo sono una persona estremamente ansiosa!
Grazie in anticipo per la risposta e cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Assolutamente nessuna preoccupazione.
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 468XXX

egregio dottor cecchini, la ringrazio della risposta celere e soprattutto per il fatto di avermi tranquillizzato.
mi chiedo, da profano: è realmente possibile che, nel giro di un paio di giorni, il cuore possa passare da zero extrasistoli a quasi 500 (ma anche 700-800 nei giorni successivi) solo a causa di uno stress o di una situazione di ansia?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Certamente.
Sono un numwero normale che si vede spessissimo in cuori normali

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 468XXX

grazie dottore, grazie veramente!

[#5] dopo  
Utente 468XXX

egregio dottore, chiedo scusa per la mia insistenza...
rileggendo l'holter vedo che intorno alle 13 (quindi non di notte a riposo) mi vengono segnalati 25 battiti al minuto.
non è eccessivamente basso come numero?
dipende forse dal betabloccante (Cosyrel) che prendo ogni mattina per la pressione?
Questa constatazione mi ha creato una tale tensione che dalle 17.40 ad ora (sono le 18.25) ho avvertito 32 extrasistoli quando da stamattina fino alle 17.40 ne avevo avvertite solo una ventina.
Mi perdoni dottore e mi dica pure se sono eccessivamente ossessivo.
La ringrazio!!

[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
I dati letti in automatico dal computer non contano.
Conta cio' scrive il cardiologo dopo aver esaminato tutto l'esame

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
Utente 468XXX

mille grazie, dottor cecchini!

[#8] dopo  
Utente 468XXX

egregio dottor cecchini, spero non mi mandi a quel paese!
le mie domande sono dettate dal bisogno di capire le modalità fisiche e psicologiche con cui avvengono le mie extrasistoli, in modo da poterle accettare e (si spera) superarle e dimenticarle.
Ho notato, in questi giorni, che mi si presentano con più facilità se sono seduto (alla guida o mentre lavoro al pc).
Oggi sono stato costantemente in piedi per faccende varie dalle 18.30 alle 22.30 circa e ne ho avuta soltanto una.
Sedutomi per cenare, dalle 22.42 alle 22.57 ne ho avute 21.
Per il fastidio e la rabbia mi son dovuto alzare e, dopo un altro paio, hanno smesso.
Ci può essere una correlazione tra le extrasistoli e la mia posizione da seduto?
La ringrazio ancora e le chiedo anticipatamente scusa se le mie domande possano apparirle inutilmente ansiose.

[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Comprende che la sua è una ossessione.
Non è normale che una persona stia a contarsi i battiti .
ovviamente se sta seduto in attesa delle extrasistoli queste vengono , quando è distratto dalle faccende varie queste non arrivano.
smetta di stare don il polso in mano

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente 468XXX

grazie ancora, dottore! e mi scusi per l'insistenza!

[#11] dopo  
Utente 468XXX

Egregio dottor cecchini, la aggiorno sulla mia situazione.
Dopo le sue ultime parole sono riuscito a calmarmi e le extrasistoli si sono ridotte in queste ultime settimane: da una al giorno a circa una settantina al giorno, ma con un grado di ansia decisamente ridotto.
Questa sera sono capitato su una pagina web apparentemente attendibile dove ho letto che le extrasistoli ventricolari polimorfe "hanno una natura sempre organica e stanno ad indicare un danno al miocardio."
Poiché il mio ultimo holter del primo marzo parla di extrasistoli polimorfe, "Sporadiche (451) extrasistoli ventricolari, talora interpolate, polimorfe, non ripetitive", la cosa mi ha spaventato.
In attesa di una sua risposta, la saluto cordialmente.

[#12] dopo  
Utente 468XXX

Vorrei pubblicamente scusarmi col dottor Cecchini.
Capisco perfettamente il perché non abbia dato seguito alla mia richiesta: in realtà mi aveva già risposto e, inoltre, con le mie osservazioni, ho messo in dubbio le sue parole!
Le chiedo di nuovo scusa, dottor Cecchini, e la saluto cordialmente!

[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
nessun problema, si tranqullizzi
un caro saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#14] dopo  
Utente 468XXX

egregio dottor Cecchini,
la aggiorno: purtroppo in questi ultimi giorni le extrasistoli sono tornate in numero di diverse centinaia al giorno.
credo di aver capito il meccanismo, una sorta di circolo vizioso che devo assolutamente spezzare:
1. io sono un tipo ansioso che sta vivendo un prolungato periodo di stress familiare;
2. ciò è concausa di extrasistoli;
3. avvertendole, mi sale l'ansia;
4. l'aumento dell'ansia fa aumentare le extrasistoli e la loro percezione.
volevo chiederle, da profano, un chiarimento sull'adrenalina: se ho capito bene, l'ansia e lo stress producono adrenalina nell'organismo.
se è così, il fatto che durante la mia quasi quotidiana mezzoretta (a volte anche di più) di cyclette io non avverta extrasistoli, dipende dal fatto che con l'attività fisica io scarico l'adrenalina in eccesso?
La ringrazio dell'eventuale risposta e della sua pazienza.

[#15] dopo  
Utente 468XXX

chiedo scusa.
probabilmente la mia domanda era mal posta, ma non intendeva affatto essere "offensiva".
cerco di essere più preciso: durante la mia attività alla cyclette (in genere 20 km in 40 minuti o 30 km in 60 minuti) non avverto extrasistoli, mentre quando sono seduto al pc per lavoro o in macchina le avverto, soprattutto a stomaco pieno.
questo può dipendere dal fatto che in movimento scarico adrenalina mentre da fermo no?
grazie!

[#16] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
No
Significa solo che sono benigne
Se le dimentichi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#17] dopo  
Utente 468XXX

Grazie dottor Cecchini! Lei non può immaginare che piacere mi fa sentirla! Le sue parole mi sono molto utili, e dal punto di vista medico e dal punto di vista psicologico!