Utente 487XXX
Salve a tutti dottori,
Come potrete vedere dalle mie precedenti domande, sto passando un periodo di forte stress ed ansia.
Oggi è capitata una cosa che sta sensibilmente destando preoccupazione dentro di me.
Da 3 mesi frequento una palestra 3 volte alla settimana, e ogni tanto faccio qualche lunga passeggiata, non bevo alcool nè ho mai fatto uso di droga.
Prima di avere questi disturbi ansiosi (5 mesi fa) facevo un alto uso di caffeina, (3 o 4 caffè al giorno, ogni giorno).
Da un mese a questa parte mi capita ogni tanto in palestra di avere le vene della fronte gonfie e pulsanti, e di avvertire dopo aver terminato un esercizio con i pesi, una sorta di sbandamento/stordimento.
Oggi subito dopo la palestra, a seguito di questa sensazione e alla conseguente agitazione, ho deciso subito di recarmi dal mio medico che dopo avermi misurato la pressione e ascoltato la frequenza cardiaca, mi ha detto di non fare grossi sforzi per 15 giorni, neanche di correre, ha usato un termine particolare che adesso non ricordo e poi cardiaca.
Adesso sono super agitato e cercando di ascoltare i miei battiti del cuore sento che aumentano quando ispiro e diminuiscono quando butto l’aria fuori, oltre a notare una certa irregolarità tra di loro.
Premetto che mi è capitato di sentire altre volte il cuore battere in maniera irregolare anche in una situazione di riposo.
Ho un piccolo soffio al cuore che non mi ha mai causato problemi fino ad ora.
Ho fatto un ECG e un’analisi del sangue a febbraio, con tutti i valori nella norma.
Ho fatto un’ecoddoppler sempre al cuore e in questa ecografia, tutto era nella norma, questa però l’ho fatta a settembre/ottobre del 2017.

Le chiedo un suo parere e se devo allarmarmi o fare altri esami oltre al riposo, capisco la difficoltà nel fare delle diagnosi a distanza ma sicuramente lei ne capisce più di me, in quanto sto cercando su internet le possibili cause e sintomi, e questo non sta facendo altro che rendermi ancor più ansioso.

Grazie infinitamente per la risposta e il tempo da voi dedicatomi.

Buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
MAcche' allarmarsi.
Una domanda gliela pongo io: ma perche' fa tutti quesgli esercizi per poi sentirsi male ?
Inoltre lei paga lòa palestra.
In altri termini lei paga per sentirsi male?

Un caro saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 487XXX

Molte grazie per la sua pronta risposta Dottor Cecchini,
Frequento questa palestra per condurre una vita un po’ più sana perché purtroppo il mio lavoro mi costringe a stare molte ore seduto e davanti ad un pc.
Penso però che un ragazzo di 20 anni non debba avere l’affanno e il cuore in gola per un paio di scalini o una corsetta.
Vorrei avere uno stile di vita più sano e sportivo, lei cosa mi consiglia di iniziare per non avere questi affaticamenti a sforzi tutto sommato comuni e quotidiani?

La ringrazio ancora per la sua risposta, mi sento piu tranquillo.
Cordialmente.

[#3] dopo  
Utente 487XXX

Inoltre le volevo domandare un parere sulla decisione del mio medico nel sospendere questa mia attività fisica per 15 giorni, senza poter nemmeno correre, mi ha inoltre invitato a tornare giovedì per un’altra visita sempre da lui in studio.

Purtroppo il non poter fare degli sforzi a soli 20 anni mi preoccupa molto in quanto penso di avere qualche problema al cuore o alla circolazione in quanto lui ha dato importanza anche all’aspetto delle vene pulsanti alle tempie.

La ringrazio infinitamente per la pazienza ma ho un sacco di domande a cui io non so dare una risposta rassicurante e convincente.
Buonasera

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Quello che fa bene al cuore. è camminare almeno un ora al giornoa passo svelto, usare la bicicletta come mezzo di trasporto e nuotare.


arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#5] dopo  
Utente 487XXX

Dr. Cecchini buonasera,
Le scrivo perché dopo il mio incontro con il medico, le mie ansie si sono spostate al cuore e oggi, dopo aver passato una mattina tranquilla è normale, ho cominciato ad avvertire una tachicardia e successivamente, vedendo pulsare la mia gola ad occhio nudo in maniera vistosa ho cominciato ad agitarmi. A questo si è aggiunto una sorta di strano mal di pancia/sensazione di pienezza a livello dello stomaco/addome.
Data la situazione di agitazione ho ritenuto giusto prendere 13 gocce di tranqullirit, prescritti dal mio medico curante da usare in caso di esigenza.
Il punto è che questa mia situazione di tachicardia e lo strano dolore allo stomaco/addome non si è placata con le goccine ed è durata per altre 2/3 ore dalle 16:00 alle 18:30//19:00, a poco a poco mi sono sentito meglio, aggiungo che dalle oltre ai sintomi che le ho descritto, avevo anche una sensazione di sbandamento e di debolezza.
Le chiedo un parere su quello che mi è successo oggi,
Io penso che se fosse stata una cosa prettamente legata ad una situazione ansiosa con le goccine avrei dovuto sentirmi meglio subito dopo, ovviamente non sono un medico, chiedo un suo parere per questo motivo.
La ringrazio infinitamente per la pazienza è la sua disponibilità.
Buona serata

[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
ma lei a 21anni, maschio....sta dietro alle goccine?
andiamo...si faccia curare l ansia da uno specialista psicoterapeuta.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
Utente 487XXX

Proprio oggi ho iniziato un percorso con una psicologa,
Le gocce di tranquirit mi servono per svolgere le mie attività più serenamente possibile, qualora ovviamente dovessi averne bisogno.
Magari ha ragione lei, dovrei rassegnarmi e accettare questa mia parte ansiosa e risolverla con uno specialista.

La ringrazio per la sua assistenza e pazienza Dottor Cecchini,
se in futuro avrò problemi o domande da farle se dovessi riscontrare un qualche problema cardiaco,
spero di poter continuare a contare della sua gentilezza e disponibilità.
Le auguro un buon 25 aprile e una buona serata!

[#8] dopo  
Utente 487XXX

Dottor Cecchini buonasera,
Dall’ultima volta che ci siamo sentiti ho iniziato a camminare a passo svelto come mi aveva consigliato, lo faccio almeno 4 volte alla settimana è questa cosa oltre a farmi bene fisicamente mi rilassa, quindi prima di tutto la ringrazio ancora per il consiglio utile, finito il mese che ho già pagato di palestra penso che farò nuoto o comprerò una bici.

Per quanto riguarda la mia situazione psicologia sto facendo dei passi avanti, grazie anche al percorso che sto facendo con una psicologa che mi segue già da qualche settimana.

Le scrivo perché oggi pomeriggio ho giocato una partitella di calcio, il campo era a 5 quindi molto piccolo e facevo le sostituzioni, non mi sono sentito particolarmente affaticato, però nei momenti in cui mi sedevo perché uscivo per la sostituzione, avvertivo una sorta di sbandamento e pressione alle tempie, erano gonfie e pulsanti.

Potrebbe essere qualcosa legata alla circolazione o al cuore?

Premetto che mi manca 1 grado da un occhio e 0.75 dall’altro e sono miope, e non indossavo gli occhiali durante la partita e quando ero fuori.

La ringrazio anticipatamente per la risposta e le auguro una buona serata.
In fede.

[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
se io avessi giocato come lei sarei probabilemnte morto.
scherzi a parte sono disturbi legati al non allenamento
nessun problema

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente 487XXX

Salve dottor Cecchini,
Le scrivo per una curiosità,
Innanzitutto le faccio i più sinceri complimenti per il suo sito che ho potuto apprezzare online.
La mia domanda è:

Una situazione di ansia patologica, che perdura ad intermittenza per mesi, può provocare qualche danno al cuore?

La ringrazio anticipatamente per la sua cordialità.

Buona giornata.

[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
No ma lo stato di ansia continua può provocare aumenti della frequeNza cardiaca e della pressione che nei decenni possono portare a danni cardiaco
Ma non certo la banale ansia che noi tutti più i meno abbiamo
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#12] dopo  
Utente 487XXX

Dottor Cecchini buongiorno,
Le scrivo per sapere il suo parere, in merito alla decisione del mio medico di base.

Ieri sera dopo una breve passeggiata, sento le vele della testa pulsare, la vista un po’ affuscata, il solito senso di sbandamento e fitte poco dolorose al capo.
Essendo questa non la prima volta, decido stamani di recarmi dal medico per una visita.

Dopo avermi misurato la pressione ( che era un po’ alta ) e dopo aver sentito la frequenza cardiaca che era accelerata, mi ha detto che si tratta di una forma di ipertensione, inoltre ha ascoltato attentamente il cuore, assicurandomi che il cuore è sano, a fronte anche di una ecografia fatta a settembre è un ECG e analisi del sangue a febbraio.
Mi ha inoltre detto di svolgere tranquillamente qualsiasi mia attività senza avere timore di nulla, compresa la palestra e la corsetta.

In fine mi ha prescritto vampinax ( 1 la sera prima di andare a dormire per 4 settimane) e poi Nobistar, 1/4 di pillola al mattino per 2 settimane) e poi appunto mi rivisiterà per vedere l’efficacia del trattamento.

Cosa ne pensa lei della sua decisione?
Secondo lei dovrei fare qualche altro esame?
Cosa ne pensa sugli effetti indesiderati dei beta/bloccanti che mi ha prescritto?
Un’altra mia perplessità è:
È possibile recare dei danni o creare dipendenza al mio organismo con l’assunzione di tutti questi farmaci a soli 20 anni?

La prego di rispondermi francamente con tutti i limiti possibili di un consulto online ovviamente.
Non le nascondo che sono molto spaventato e titurbante.
La ringrazio infinitamente della sua pazienza e cortesia.
In fede.

[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi pare che queste domande dovrebbe porle al suo Medico che le ha prescritto alla sua eta un beta bloccante ed il valpinax.

Cosa significa:

"Dopo avermi misurato la pressione ( che era un po’ alta ) e dopo aver sentito la frequenza cardiaca che era accelerata, mi ha detto che si tratta di una forma di ipertensione"

Che significa un po' alta? che significa la frequenza accelerata?

Non c'e' un dato numerico...

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#14] dopo  
Utente 487XXX

Grazie per la pronta risposta dottor Cecchini,

Francamente ho appreso la natura del Nobistar solo in un secondo momento, inoltre il mio medico è un tipo di poche parole, non mi ha dato dei valori numerici ma ha espressamente detto quello che le ho scritto, ovvero che avevo la pressione alta, e il battito cardiaco accelerato..

Sicuramente non appena avrò modo cercherò di approfondire con il mio medico questa sua scelta, ma volevo un po’ sapere quello che è il suo parere sulle medicine che mi ha prescritto e cosa ne pensa sul mio caso in generale in quanto ho le sue attenzioni da già qualche settimana,
Cordiali saluti

[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
No, gemtile utente, ie dico solo che trovo stupido prescrivere tali farmaci ad una persona giovane come lei

Per il resto chieda al suo Medico

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#16] dopo  
Utente 487XXX

Allora prima di iniziare questo percorso farmaceutico vedrò di approfondire insieme al mio medico.
Lei ha qualche altro consiglio magari naturale o alimentare, che gioverebbe in una situazione di ipertensione?

In ogni caso la ringrazio molto per il parere che mi ha dato, conto molto su quello che è il suo giudizio in quanto la reputo molto competente in materia, da quello che ho potuto vedere.

Cordiali saluti e una buona domenica dottor Cecchini.

[#17] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
CAmmini un'ora al giorno a passo svelto
MAngi senza sale e beva molta acqua (almeno 2 litri al giorno).
Avra' risultati incredibili

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#18] dopo  
Utente 487XXX

Buonasera dottor Cecchini,
Non le nascondo che sono molto confuso e spaventato perché non so che strada intraprendere, sicuramente seguirò i suoi consigli, già oggi ho fatto 1 ora di camminata a passo svelto e sto bevendo più acqua possibile, le volevo chiedere se le tempie pulsanti sono sintomo di pressione alta, anche se non visibili.
Inoltre in quanto a casa non ho modo di misurale la pressione c’è qualche altro modo per capire se la pressione è ok o se invece è alta? Magari attraverso un sintomo tipico.

Inoltre le volevo chiedere: se la frequenza cardiaca a riposo è ok, quindi tra i 60 e i 90 battiti, è comunque possibile che la pressione sia alta?

Inoltre ho cercato su internet un po’ la definizione di ipertensione, ma a dirle la sincera verità non ho capito molto bene, in quanto ho letto che la pressione aumenta con il movimento, ma nonostante il movimento deve restare nei paletti del normale oppure in quel caso è ovvio che è alta?
Oppure per ipertensione si intende solamente lo stato di pressione alta a riposo?

Non voglio approfittare della sua cordialità e mi scuso per le numerose domande, però davvero ho tanta confusione e ovviamente non mi aiuta a rilassarmi.

La ringrazio anticipatamente ancora per il supporto che mi sta dando.
In fede.

[#19] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi ascolti, questo e' il 19 esimo post che ci scambiamo.
Lei e' troppo ansioso e l'ansia non la cura certo il cardiologo.
I risulktati dei consigli che le ho fornito non li vede certo dopo un giorno ma diopo settimane.

Smetta di preoccuparsi che non c' e' bisogno

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#20] dopo  
Utente 487XXX

Dottor Cecchini buonasera, sono consapevole che questo è il 20esimo post,
Ma stavo rileggendo le analisi che feci a settembre del mio cuore, e c’è una cosa che non ho capito, le cito quanto scritto dal cardiologo:
“ Al Color Doppler : lieve insufficienza mitralica (E\A>1) per asetto lievemente mixomatoso dei lembi condizionante modesto difetto di coaptazione.
Pericardio indenne. “

Nella mia ignoranza in materia, ho cercato su internet mixoma e mi è uscito “tumore benigno”, inutile dirle l'agitazione che ho in questo momento.

Detto ciò vorrei sapere da lei che sicuramente le compete in materia, cosa significa, la prego di rispondermi con franchezza e pazienza, il resto del referto è apposto e ricordo che durante la visita il cardiologo che mi ha fatto l’ecografia mi ha detto che fosse un cuore normale e lo stesso disse il mio medico di base guarendo queste analisi.
La ringrazio per la pazienza e le prometto che questa sarà l’ultima volta che le rubero del tempo, grazie mille in anticipo.
Buona serata

[#21] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
L'atteggiamento mixomatoso dei lembi mitralici sta al mixoma atriale (che e' un tumore benigno del cuore) come un canguro ad una trota.

Eviti di andare a cercare a vanvera su Internet

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#22] dopo  
Utente 487XXX

La ringrazio dottor Cecchini,
per la pronta risposta, ho capito cosa vuole dire, sicuramente sarà un termine medico per indicare molteplici cose che ahimè, non conosco.

Io pensavo di avere un tumore benigno al cuore e non mi capacitavo come mai nessuno mi avesse detto nulla.

Dato questa lieve insufficienza mitralica, in questo periodo di ansia, lei mi consiglia i beta-bloccanti oppure continuo con la camminata a passo svelto, 2 litri di acqua al giorno e pochissimo sale?

La ringrazio davvero di cuore dottor Cecchini, lei non immagina quanto mi sta aiutando in questo periodo,
le auguro tantissime cose buone,
grazie ancora.

Buona serata.

[#23] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Continui a fare così
E si tranquillizzi

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza