Utente 452XXX
Gentili dottori vorrei chiedere un consulto, da un referto cardiologico l 'esame 2 d denota:
dimensioni aorta 28
atrio sx 28
diametro ventr sx diastolico 48
diametro sistolico ventr sx 28
spessore setto 11
spessore parete posteriore 9
e quindi lieve ipertrofia parietale ventr sx con iniziale aumentato contributo atriale
dato che la mia parete ventricolare sinistra sia leggermente ingrossata e in seguito a quello ho inizaito a prendere, consigliato dal dottore di base mg 50 losartan e nebivololo mezza pastiglia al giorno per mantenere la mia pressione nella norma, che negli ultimi tempi misurata con lo sfigomanomentro a mercurio mi risulta semprecirca sui 120-80 max 85. L mia domanda è, ho smesso di fumare, sto cercando di ridurre il peso e fare camminate ogni giorno, e controllare l alcol..... ma l alcol quanto incide? ho sempre bevuto abbastanza quando ero adolescente..potrebbe forse essere un problema di cardiopatia alcolica quell ingrossamento ventricolare e iniziale contributo atriale? anche se non bevo superalcolici ma solo birrein realtà e qualche spritz.Il cardiologo diceva che è ipertensione essenziale...io ho pensato fosse cardiopatia alcolica....
grazie molte

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
lei non ha alcuna ipertrofia ventricolare sinistra.
Ha dei valori ecografici perfettamente normali

Non caposco perche lei debba assumere nebivololo e losartan alla sua eta se ha valori pressori normali.

La miocardiopatia alcoolica è caratterizzata da aumento del volume ventricolare sinistro ed ipocimesia diffusa delle pareri, che lei non ha

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza