Utente cancellato
Buonasera dottori

Scusate mi serve un vostro aiuto.

Da circa un paio d anni, una volta al mese o meno, mi succede una cosa strana: improvvisamente mi gira la testa per pochi secondi. Non sono proprio vertigini, cioè non vedo girare la stanza, assomiglia più a quella sensazione che si prova quando ci si alza all improvviso e ti senti svenire, solo che invece che mezzo secondo mi dura circa per cinque-venti secondi al massimo.
È appunto una sensazione di svenire forte e improvvisa, non sono mai svenuto e mi è successo in qualsiasi posizione. Il cuore va più veloce ma.penso perché mi spavento. Durante questi episodi capisco tutto, parlo, a volte ho provato a tendere le braccia e restano simmetriche a volte non li do nemmeno a vedere (nel senso che nemmeno mi siedo) però dentro mi sento svenire forte e mi entra paura. come vengono così vanno via, e appena finiti sto bene, a parte lo spavento. Siccome delle volte mi sono successe in situazioni strane li avevo associati a sintomi ansiosi (tipo li ho avuti seduti a tavola a un ristorante, o durante un esame), però tipo ieri mi è successo nel sonno (infatti ho sognato che mi girava la testa) e mi sono svegliato subito e dopo poco mi è passato come al solito (avevo mangiato pesante).
Però parlando col dottore di famiglia parlava di lipotimia, che se restava così si poteva anche fare a meno di capire per quale motivo. Anni fa ho fatto una visita cardiologica perfetta, poco fa una visita neurologica e una risonanza all encefalo perfette, e una rx che dice 'rettilineizzazione della lordosi cervicale'.
Però anche cercando su internet vengono fuori cose strane per questo sintomo, da ictus a epilessie e quindi tumore. È possibile? Che potrei fare per risolvere questo problema?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

con visita neurologica e RM encefalica negative vengono escluse problematiche importanti.
Se la visita cardiologica è stata fatta per lo stesso motivo si potrebbero escludere cause cardiologiche altrimenti è opportuno ripeterla.
Anche un EEG potrebbe essere utile, se negativo ci orienterebbe verso l'origine psichica del problema.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
488900

dal 2018
Buongiorno e grazie per la risposta.
Non sono medico e quindi mi arrangio come posso su queste cose, ma vedo su internet che eeg si fa per cercare di fare diagnosi di epilessia. Con questi sintomi potrei averla, a venticinque anni e senza nessuno che in famiglia ne soffra? Cioè possono queste sensazioni di svenimento essere il sintomo di questa malattia?

Grazie mille!

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in generale l'età e la non familiarità non sono elementi che possano fare escludere una condizione di epilessia.
Dal Suo racconto sembrerebbe poco probabile ma andrebbe indagata ugualmente per poi, una volta esclusa, focalizzarsi sul versante psichico che, almeno a distanza, sembrerebbe più probabile ma è razionale prima escludere condizioni "organiche".

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
488900

dal 2018
Va bene grazie!

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro